Concorso Regione Campania, la correzione delle prove preselettive

I candidati interessati sono posso consultare e costantemente il sito "Concorsi e Riqualificazione PA" per i successivi aggiornamenti sul calendario delle correzioni

Una buona notizia per diplomati e laureati campania. Dopo le polemiche politiche dei giorni scorsi, a partire dal 17 ottobre, alle 10.30, presso la sede di Formez PA, situata viale Marx 15 a Roma, si darà inizio, alla presenza del Comitato di Vigilanza incaricato di supervisionare la realizzazione della prova preselettiva, alla fase di apertura dei plichi contenenti gli elaborati ed alla correzione delle prove del Corso-concorso pubblico, per titoli ed esami, categoria D, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale numero 54 del 9 luglio 2019 e al successivo abbinamento. La correzione di prove continuerà nei successivi giorni feriali, fino al definitivo completamento.

Le informazioni

Subito dopo si procederà alla correzione delle prove per il Corso-concorso pubblico, per esami, categoria C, e al successivo abbinamento. All’esito della correzione di tutti gli elaborati di ciascuna prova preselettiva sarà effettuata e pubblicata la graduatoria finale.  I candidati interessati sono posso consultare e costantemente il sito Concorsi e Riqualificazione PA per i successivi aggiornamenti sul calendario delle correzioni. Per motivi organizzativi, l’accesso alla sala sarà consentito al massimo a gruppi di 70 persone alla volta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento