Chiede mille euro per "accelerare la pratica": arrestato funzionario del Provveditorato di Salerno

Dietro le sbarre del carcere di Fuorni è finito un dipendente, C.N. di 57 anni, dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania situato in via Monticelli. A sporgere denuncia è stata un'insegnante

Chiedi soldi per velocizzare una pratica, arrestato funzionario scolastico a Salerno. Nei giorni scorsi una insegnante di scuola materna della provincia di Salerno ha sporto denuncia alla Polizia di Stato nei confronti di un funzionario, C.N. di 57 anni, dell’Ufficio X di Salerno dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, poiché, a seguito di istanza di pensionamento e di ricongiungimento delle varie posizioni contributive maturate nel corso della carriera, l’uomo, come addetto all’istruttoria di tali pratiche, gli aveva avanzato una richiesta di denaro (mille euro in contanti) per “accelerare” e “definire” la pratica in maniera certa, somma di danaro che la donna avrebbe dovuto consegnare direttamente al funzionario.

Le indagini

Subito dopo la denuncia, gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile di Salerno – Sezione Reati contro la Pubblica Amministrazione e del Commissariato di Polizia di Battipaglia hanno avviato le indagini per verificare la fondatezza delle richieste illecite. E così la vittima si è presentata presso l’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania di Salerno, in via Monticelli, per definire la sua istanza amministrativa, recandosi presso gli uffici del funzionario al quale ha chiesto i motivi per i quali era necessario pagare tale somma per la definizione della pratica. Il funzionario ha riferito alla donna che la somma di denaro era necessaria per fare un regalo ad un “fantomatico” terzo soggetto di Roma che avrebbe sbloccato la pratica velocemente, vista la sua complessità. La donna, quindi, ha consegnato la busta contenente i mille euro in contanti al funzionario che li ha immediatamente all’interno di un cassetto della sua scrivania, richiudendolo a chiave.

Poi, quando l’insegnante è andata via, i poliziotti hanno fatto irruzione nell’ufficio sequestrando la busta con i soldi ed arrestando l’uomo per il concussione ponendolo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria presso la casa circondariale di Fuorni.

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • Metrò del mare in Cilento: tutti gli orari

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli, dall’abito agli accessori

  • Serpente "a spasso" sotto agli Archi dei Diavoli: la segnalazione

I più letti della settimana

  • Muore a 8 mesi nell'ospedale di Nocera, la famiglia già attenzionata: fissata l'autopsia

  • Incidente tra Salerno e Baronissi, scontro tra auto e moto: muore noto anestesista

  • Muore a 8 mesi, il racconto choc della madre: "Ecco cosa le faceva mio marito"

  • Incidente tra Salerno e Baronissi: comunità sotto choc per la morte del dottor Maucione

  • Statale Amalfitana: noto avvocato si lancia giù dal burrone e muore: spunta una lettera

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

Torna su
SalernoToday è in caricamento