Uccise la moglie a coltellate dopo averlo annunciato su Fb: 30 anni per Pagnani

Nessuno sconto di pena per l'assassino di Maria D'Antonio, a Postiglione, consumato nel 2014. Confermata la condanna

Pagnani

Uccise a coltellate la sua ex moglie che non gli faceva vedere la loro bambina. Ma prima del delitto, l'annuncio choc su Facebook. Nessuno sconto per Cosimo Pagnani: confermata la condanna di primo grado a 30 anni di reclusione. L’uomo, il 30 novembre del 2014, uccise Maria D’Antonio, a Postiglione.

La sentenza è stata emessa venerdì: resta, dunque, la condanna l’Assise di appello di Salerno nonostante la sostituta pg Antonella Giannelli, nella sua requisitoria, avesse chiesto una riduzione di pena a 18 anni.

    

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente a Baronissi: morto un 21enne, un arresto per guida in stato di ebbrezza

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

  • Morte di Melissa La Rocca, le parole della sua prof a una settimana dalla tragedia

Torna su
SalernoToday è in caricamento