Movida e rischi: la piaga della sosta selvaggia, parla Pessolano

Pessolano: "Movida sì, ma non a rischio della vita dei cittadini. Chi deve decidere è ancora in tempo per farlo. Controlli, prevenzione e repressione"

"Movida sì, ma non a discapito del traffico cittadino. Movida sì ma non a costo del decoro urbano. Movida sì ma non a rischio della vita dei cittadini. Chi deve decidere è ancora in tempo per farlo. Controlli, prevenzione e repressione". E' quanto scritto su Facebook dal consigliere comunale, Donato Pessolano.

Il punto della situazione

Dopo l’ennesimo sabato sera all’insegna della sosta selvaggia e dell’incivilità, infatti, il consigliere ha reso pubblica la sua riflessione sul social nerwork. Sosta in tripla fila su Lungomare Trieste e su Via Roma: non migliore la situazione in via Monti, piazza Matteo Luciani, Via Lista ed anche la strada Statale 18 Tirrenia inferiore. Tanta amarezza, dunque, e l'auspicio di incrementare i controlli per stroncare l'odioso comportamento di alcuni automobilisti.


 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente a San Rufo, auto finisce contro un muretto: 3 feriti

  • Cronaca

    Rapina a mano armata in una macelleria di Scafati: caccia ai malviventi

  • Cronaca

    Sole, mare e coriandoli: boom di presenze a Salerno in attesa del Carnevale

  • Cronaca

    Salerno al setaccio: doppie pattuglie per stanare i veicoli senza assicurazione e revisione

I più letti della settimana

  • Ora legale: lancette in avanti, ecco quando

  • Botti al matrimonio, cavallo del carro funebre si spaventa e muore

  • Pestaggio davanti al locale, parla la vittima: "Denuncerò i buttafuori"

  • Corruzione a Salerno: arrestati il direttore dell'Agenzia delle Entrate, l'imprenditore La Marca e un ex affiliato al clan Maiale

  • Pronuncia formule incomprensibili "contro" un bar e va via: perplessità in via Memoli

  • Neonata salernitana muore al Santobono, madre condannata per omicidio

Torna su
SalernoToday è in caricamento