Vedono i sanitari con le mascherine e pensano al Coronavirus: pazienti in fuga ad Eboli

Fuggi fuggi generale al pronto soccorso dell'ospedale ebolitano per l'arrivo di un ragazzo straniero che, invece, presentava sintomi simili a quelli della meningite

E’ psicosi coronavirus in provincia di Salerno. Ieri sera, infatti, all’ospedale di Eboli, è giunto un ragazzo straniero ospite di un centro di accoglienza di Campagna. Ad accompagnarlo – riporta La Città – i sanitari del 118 che indossavano le mascherine. E’ bastata questa precauzione per scatenare le psicosi coronavirus.

Il caso

Alcuni pazienti, infatti, sono corsi fuori dal pronto soccorso. C’è stato un vero e proprio fuggi fuggi generale. Ma, come spiegato successivamente dai sanitari, il personale del 118  aveva indossato le mascherine perché il giovane in questione aveva i sintomi della meningite. La gente è rimasta nei pressi dell'ospedale, ma nel pronto soccorso non è più rientrata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma al Ruggi, ragazza partorisce la figlia e poi muore di tumore

  • Costiera a lutto, è morto prematuramente il maresciallo Perrelli

  • Concorso per OSS a Salerno, annunciate anche oltre 500 assunzioni di medici e amministrativi

  • Coronavirus, due ragazze cilentane in quarantena

  • Lutto a Castellabate, muore il maresciallo dei vigili Vincenzo Cilento

  • Colpito da un'ischemia, continua a guidare: salvato un uomo ad Antessano di Baronissi

Torna su
SalernoToday è in caricamento