Disagi nella corrispondenza a Nocera Superiore, Poste Italiane risponde a Cuofano

Gli uffici centrali replicano al primo cittadino che aveva inviato una lettera per avere delucidazioni: "Non siamo gli unici gestori del servizio"

Anomalie nella consegna della posta? Può accadere, ma non siamo gli unici gestori del servizio. E’ questa, in  estrema sintesi, è la risposta di Poste Italiane alla missiva firmata dal sindaco di Nocera Superiore Giovanni Maria Cuofano, inviata lo scorso 29 agosto all’indomani di numerose segnalazioni giunte al primo cittadino catalogate sotto la voce disagi nella consegna della corrispondenza.

I dettagli

La precisazione di Poste Italiane è articolata su due fronti: la distribuzione e la paternità del servizio. “L’organizzazione del lavoro dei nostri centri di distribuzione è strutturata in modo tale che gli itinerari siano stabiliti in base a molteplici variabili che ottimizzano i processi a beneficio della clientela – scrivono – Nel caso di Nocera Superiore in alcune giornata può accadere effettivamente che il recapito sia effettuato anche in fasce pomeridiane”. E poi aggiungono: “Dal 2011 il mercato postale, fatta eccezione per gli atti giudiziari, è completamente liberalizzato, per cui le attività di recapito della corrispondenza vengono effettuate anche da operatori privati diversi da Poste Italiane”.

L’invito rivolto ai cittadini è quello di verificare con attenzione da quale gestore dipende la consegna e, quindi, anche l’eventuale ritardo. "Per distinguere se la corrispondenza sia stata recapitata da Poste Italiane o da altri – concludono da Poste Italiane – è sufficiente osservare l’affrancatura e le indicazioni presenti sugli invii’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Suicidio a Salerno, uomo trovato morto in strada: si indaga

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente a Cassino, grave don Antonio Agovino di Sarno: i fedeli si riuniscono in preghiera

Torna su
SalernoToday è in caricamento