Corteo di ambulanze per Alfieri: nei guai le associazioni del 118, sequestrato anche un lido e un immobile

Sequestrati, poi, anche una struttura balneare, nonchè un'area e il relativo immobile, già confiscati alla malavita e dati in affidamento dal Comune a persone vicine all'uomo condannato per criminalità organizzata

Il corteo

Squadra mobile in azione, questa mattina, per eseguire il decreto di sequestro preventivo emesso dal Gip del Tribunale di Salerno, come disposto dalla Procura, nei confronti dei legali rappresentanti di società del servizio 118, alias dedite al trasporto e soccorso di infermi, in convenzione con l'Asl. Le accuse sono di trafserimento fraudolento di valori, peculato d'uso, interruzione di pubblico servizio, favoreggiamento personale, disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone, emissione di fatture false per operazioni inesistenti.

Il video dell'operazione

Il provvedimento

Il provvedimento ha riguardato i beni strumentali delle associazioni di volontariato e in particolare di 23 automezzi, di cui 20 ambulanze usate dalle associazioni per appalti e affidamenti in convenzione con l'Asl, attribuite a società terze, riconducibili ad un indagato residente a Capaccio, già condannato per criminalità organizzata e gravato da misura di prevenzione patrimoniale. 
Sequestrati, poi, anche una struttura balneare, nonchè un'area e il relativo immobile, già confiscati alla malavita e dati in affidamento dal Comune a persone vicine all'uomo condannato per criminalità organizzata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini

Le indagini sono state avviate dopo i fatti consumati nella notte tra il 9 e il 10 giugno, dopo l'elezione del sindaco, quando furono organizzati festeggiamenti in strada da parte di centinaia di sostenitori del neo eletto. Fu predisposto anche un corteo per le strade del centro di Capaccio con automezzi che seguivano un mezzo pesante sul quale c'èrano cartelloni pubblicitari del neo eletto, nonchè numerose ambulanze con lampeggianti e dispositivi sonori accesi. Grazie al video dei festeggiamenti, la notizia è rimbalzata sulla stampa nazionale. Due, infine, le perquisizioni domiciliari presso abitazioni private e presso l'Asl, con la notifica di garanzia a tutti gli indagati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, Sarno si sveglia in lacrime: muore Michele, 38enne ricoverato al Ruggi

  • Suicidio a Salerno, si lancia dalla finestra e muore sull'asfalto

  • "Alimenti scaduti nel mio pacco": il direttore del Banco Alimentare risponde alla mamma di Pontecagnano

  • Coronavirus: 1° contagio a San Mango e nuovo caso a San Severino, i nomi dei pazienti

  • Coronavirus a Cava, contagiato medico di base: l'appello di Servalli ai pazienti

  • Covid-19: muore una salernitana, 341 contagi in provincia. Primario in via di miglioramento

Torna su
SalernoToday è in caricamento