Salernitana-Nocerina: derby senza ospiti, i tifosi rossoneri annunciano battaglia

Su Radio Alfa, interviene anche il sindaco De Luca sulla chiusura della metro: "Questa scelta lascia l'amaro in bocca. Per parte mia, non posso far altro che lanciare un appello affinché ci sia senso di responsabilità, misura"

"La Questura ha deciso di chiudere la metropolitana di Salerno domenica 10 novembre (dalle 9.30 alle 17.30) in occasione della partita Salernitana-Nocerina. La decisione è stata adottata per motivi di sicurezza, quindi va bene così: ma, certo, questa scelta lascia l'amaro in bocca. Per parte mia, non posso far altro che lanciare un appello affinché ci sia senso di responsabilità, misura, equilibrio e rispetto reciproco". Così ha commentato la decisione della Prefettura, il sindaco e viceministro Vincenzo De Luca, su Radio Alfa.

"La presa in giro fa parte del gioco, ma sempre se si resta al di qua della linea della non violenza. Mi auguro che nessuno voglia sporcare un evento sportivo con atti di irresponsabilità e di violenza", ha concluso il Primo cittadino nel consueto appuntamento del giovedì. Ben diversi, i toni della reazione della Curva Sud di Nocera che definisce "vergognosa", la decisione di vietare la trasferta allo Stadio Arechi ai tifosi nocerini. "Perchè una volta reperiti i pullman,ritenuti unica necessaria condizione per l'effettuarsi della trasferta, con ancora 5 giorni disponibili rimanenti alla gara, tale atto viene adesso invece bollato come tardivo? Come mai nell'impianto salernitano sono state disputate ripetutamente in passato gare dall'elevato rischio senza inibizione alcuna alle tifoserie ospiti?", domandano.

E ancora, gli ultras della Nocerina insistono: "Perché se la gara presenta realmente un rischio così elevato di incidenti, non viene disputata a porte chiuse ma ne vengono discriminati soltanto i tifosi ospiti? Perché per mesi e mesi si è voluta fingere l'intenzione di far giocare questo incontro, mentre poi nei fatti si è data palese dimostrazione di volere ostacolare ed impedire ad ogni costo la presenza nocerina sugli spalti?". Secondo i tifosi rossoneri, tale decisione è "discriminante, iniqua ed inaccettabile" e "rende nullo il valore del concetto della tessera del tifoso". Annunciano rabbia da parte di chi ora "si sente discriminato e preso in giro", dunque, i nocerini che lanciano il loro appello agli Ultras: "Aduniamoci".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ceraso e Montano Antilia: stop a eventi e chiusura dei negozi

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • "Non comunicano i loro rientri dal Nord": la denuncia dei salernitani e l'appello di un cittadino "autoisolato"

  • Malore per una ragazza asiatica a Salerno, tensione nei pressi del Vestuti

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

Torna su
SalernoToday è in caricamento