← Tutte le segnalazioni

Altro

Diagnostica di ultima generazione all’Asl Salerno: acquistate 3 Tac 64 slide

Salerno, 26 luglio 2019 – Diagnostica di ultima generazione per i presidi ospedalieri di Agropoli, Roccadaspide e Scafati. Infatti, l’Asl Salerno – tramite convenzione Consip – ha acquistato tre Tac 64 slide fornite dalla Ge Medical System Spa, dal costo ciascuna di 300.000 €. Un investimento importante a cui si aggiunge anche l’importo di circa 110.000 € per i lavori di adeguamento eseguiti dalla ditta Boggia SRL. A tal riguardo, è da evidenziare il fatto che l’attività di cantiere per l’installazione dei nuovi macchinari – la cui direzione e i dovuti collaudi sono stati affidati agli uffici Tecnici Aziendale Asl Salerno – sono stati eseguiti in tempi record, ovvero in circa 15 giorni. In particolare, i lavori sono stati ultimati nella giornata del 25 luglio (c.m.). Così, a partire da lunedì 29 luglio, la nuova Tac sarà attiva ad Agropoli, mentre quella di Scafati è già in funzione. In lieve ritardo l’attivazione dell’apparecchiatura in dotazione all’ospedale di Roccadaspide, dove si sta valutando l’opportunità di effettuare un ampliamento degli spazi ospitanti al fine di garantire una migliore funzionalità. Un risultato ottenuto grazie alla Struttura Commissariale e alla efficienza delle articolazioni aziendali: provveditorato, attrezzature biomedicale e tecniche patrimoniali. Entrando nel merito delle nuove apparecchiature, queste sono dei tomografi computerizzati di ultima generazione a 64 slide, che consentono di ottenere – attraverso l’uso di sofisticati software ad alta definizione –, 64 sezioni corporee del paziente esaminato in un’unica rotazione della durata di poche frazioni di secondi. In altri termini, questo significa dire una minimizzazione dell’invasività dell’esame e una minore esposizione dei pazienti ai raggi x. Si stima che l’impatto delle radiazioni ionizzanti si riduca di circa l’80%. Un investimento significativo, quindi, anche sotto il profilo qualitativo dei servizi offerti, visto che si traduce in un potenziamento dei presidi ospedalieri interessanti. Rosy Merola

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
SalernoToday è in caricamento