Capodanno a Cava, vietati solo i fuochi e i botti illegali

L’ordinanza è stata adottata in considerazione della pericolosità dello sparo e del lancio dei fuochi pirotecnici in occasione delle festività e del Capodanno

Servalli

Sulla scia di Salerno e Pontecagnano, anche a Cava sono vietati i botti per Capodanno. E non solo: l'ordinanza dovrà essere rispettata dal 31 dicembre al 9 gennaio. Il sindaco, Vincenzo Servalli, tuttavia, ha specificato che il divieto di utilizzo di petardi e artifici pirotecnici si riferisce a quelli non classificati come “giochi pirotecnici” autorizzati in libera vendita.

L’ordinanza è stata adottata in considerazione della pericolosità dello sparo e del lancio dei fuochi pirotecnici in occasione delle festività e del capodanno e dei danni che possono essere causati a persone e animali ed in particolare ai soggetti cardiopatici ed anziani. Sono esclusi, dunque, dal divieto i giochi pirotecnici autorizzati e in libera vendita che riportano sulla confezione il numero del decreto ministeriale che ne autorizza il commercio, la categoria d’appartenenza e le modalità d’uso. Tale dettaglio, dunque, differenzia l'ordinanza dell'amministrazione di Cava dalle altre criticate dall'associazione dell'Ass.P.i. che ha diffidato i divieti nei quali non è stata precisata la differenza tra fuochi legali e quelli proibiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma al Ruggi, ragazza partorisce la figlia e poi muore di tumore

  • Costiera a lutto, è morto prematuramente il maresciallo Perrelli

  • Concorso per OSS a Salerno, annunciate anche oltre 500 assunzioni di medici e amministrativi

  • Maximall di Pontecagnano: arriva "Mondo Convenienza", nuovi posti di lavoro

  • Caso sospetto di Coronavirus a Battipaglia: esito negativo, allarme cessato

  • Colto da malore sull'uscio di casa: muore commerciante a Tramonti

Torna su
SalernoToday è in caricamento