Non si fermano all'alt: due spacciatori denunciati ad Eboli

Durante la fuga, si sono disfatti di un panetto di hashish di grosse dimensioni. La perquisizione ha consentito di recuperare la sostanza stupefacente, circa 100 grammi

Gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Investigativa del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia, in via Picentino, ad Eboli, hanno controllato un motoriro guidato dal pregiudicato D.C.G, 17 anni. A bordo, come passeggero, c'era il pregiudicato  M.O. di 19 anni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La fuga e la denuncia

I giovani si sono accorti di essere osservai da una pattuglia di poliziotti in borghese e hanno deciso di scappare nelle stradine adiacenti. Durante la fuga, si sono disfatti di un panetto di hashish di grosse dimensioni. La perquisizione ha consentito di recuperare la sostanza stupefacente, circa 100 grammi. I due giovani sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria: sono responsabili del reato di detenzione di sostanza stupefacente, in concorso tra loro. M.O. è stato deferito anche per resistenza a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • "C'è una bomba a Fratte": strade chiuse al traffico e artificieri all'opera, ma è un falso allarme

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

Torna su
SalernoToday è in caricamento