Eboli, il Palasele resce sempre di più: incassi raddoppiati grazie all’aumento delle tariffe

Il sindaco Cariello: "Prima che assumessimo il governo della città il Palasele rendeva la metà di quanto garantisce oggi. Basti ricordare che ad Eboli saranno presenti tutti i grandi eventi dello sport e dello spettacolo in Italia"

Il Palasele

Il Palasele diventa la prima struttura nel Meridione per numero di eventi, caratura nazionale ed internazionale degli appuntamenti. Incassi raddoppiati grazie all’aumento delle tariffe voluto dal Comune, con record di presenze ed un indotto consistente. Investimenti, adeguamento degli standard di sicurezza e regolarizzazione di tariffe ed assegnazioni hanno fatto del palazzo dello sport di Eboli l’autentico riferimento in tutto il Paese e l’elenco degli eventi, di spettacolo e di sport, programmati per l’anno in corso testimoniano come il Palasele sia passato da struttura di provincia a riferimento nazionale.

Il commento

Particolarmente soddisfatto il sindaco Massimo Cariello: "Prima che assumessimo il governo della città il Palasele rendeva la metà di quanto garantisce oggi. Basti ricordare che ad Eboli saranno presenti tutti i grandi eventi dello sport e dello spettacolo in Italia e siamo stati selezionati per ospitare appuntamenti mondiali come le Universiadi. Tutto questo è stato possibile attraverso un enorme sforzo che ha avuto quale obiettivo la messa a norma della struttura, che oggi risulta la più ambita nel Mezzogiorno da parte delle grandi agenzie di organizzazione di eventi. I concerti sono raddoppiati ed i costi, che significa incassi per il Comune, sono esponenzialmente aumentati rispetto al passato anche recente. Il Palasele è anche l’unica struttura in tutto il Meridione d’Italia ad avere ottenuto tutte le autorizzazioni ad ospitare grandi eventi, altre strutture simili sono presenti solo nel centro e nord Italia".

I dettagli

Il Comune ha scorporato dai costi della struttura il servizio di somministrazione e la gestione dei parcheggi, un’azione che ha garantito ulteriori incassi per l’Ente e quindi per la comunità. Le stesse tariffe per l’utilizzazione della struttura in passato risultavano più basse di oggi, specie per gli eventi modulati su più date. Un ambizioso programma di rilancio messo in campo dall’Amministrazione comunale, che ha immediatamente pagato lo sforzo comunale. Nel 2018 al Palasele approderanno eventi di caratura internazionale, con artisti che hanno stabilito la loro unica data al Sud al Palasele, come Zucchero, Jovanotti, Nannini, Baglioni, Nek, Pezzali e Morandi. Allo stesso modo, lo sport di altissimo livello guarda ad Eboli, non solo con l’appuntamento delle Universiadi, ma anche con la nazionale italiana di pallavolo che sarà al Palasele nel corso dell’anno. Il Palasele ha già ospitato i campionati nazionali di ginnastica artistica, ma già si prepara ai campionati nazionali di scherma, oltre a tutte le più importati manifestazioni nazionali ed internazionali di danza sportiva. Con i costi raddoppiati per chi utilizza la struttura, altro profilo strategico riguarda l’indotto che il palazzo dello sport sta creando, grazie al richiamo di presenze per gli eventi in calendario, con benefici per l’intera economia cittadina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi concorso Regione Campania: ecco gli idonei alla prima fase

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura a Salerno, le onde invadono la spiaggia di Santa Teresa

Torna su
SalernoToday è in caricamento