Emergenza ratti, Iannone: "Acqua alta come a Venezia, topi come a New York"

Il candidato sindaco di Fratelli d'Italia-An decide di intervenire sulla problematica dopo le numerose segnalazioni giunte da residenti e commercianti del centro cittadino di Salerno

Topi

Emergenza ratti nel centro storico di Salerno. A lanciare l’allarme è il candidato sindaco in pectore di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale Antonio Iannone che, dopo diverse segnalazioni, decide di intervenire sulla problematica che starebbe coinvolgendo numerosi residenti e commercianti. "Se l'intento dell'amministrazione comunale di Salerno è quello di non far sentire più discriminati i Cittadini delle zone collinari e della zona orientale della città, sta riuscendo pienamente nel suo intento perché anche quello che qualcuno immagina come il salotto di Salerno è piombato in un degrado e in un disagio senza precedenti. Dopo un'estate da incubo tra blatte e topi a farla da padroni, un Natele con i disagi che comportano le luci d'artista, ora è il turno degli allagamenti e dell'invasione dei topi di fogna”.

“Attendendo misure per gli allagamenti – spiega il fedelissimo di Giorgia Meloni - le cui cause probabilmente sono da ricercare, da chi conosce la storia di Salerno, nei numerosi corsi d'acqua che attraversavano il suolo del centro storico tra il Fusandola e il Rafastia e che sono stati intombati in modo da non poter verificare eventuali ostruzioni che si possono creare negli anni (segnalo sommessamente che lo sbocco a lungomare altezza sede di rappresentanza Camera di Commercio del ruscello denominato San Benedetto è arido e dunque avrebbe potuto deviare il suo corso sotterraneo per effetto di un'ostruzione), preoccupa moltissimo l'inerzia dell'Amministrazione di centrosinistra sul tema che riguarda l'invasione di ratti che non sono più solo un'attrazione cronica delle estati al lungomare”. 

Per Iannone “ormai i palazzi e i negozi del centro sono letteralmente assediati e spesso violati dai topi di fogna che possiamo ammirare nelle loro performances diurne e notturne non soltanto nel dedalo del cuore antico bensì a Piazza Portanova e a Corso Vittorio Emanuele. Necessita immediatamente una energica ed efficace derattizzazione perché gli abitanti e i negozianti sono esasperati e costretti a ricorrere ad accortezze e trappole che fanno bella mostra in molti angoli e corti creando imbarazzo, pregiudizio e danno economico soprattutto alle attività commerciali che vendono e somministrano alimenti. La città è sporca come non era mai stata, è evidente che c'è stata una caduta della cura dell'igiene e del decoro urbano. Il sindaco dovrebbe ricordare che è innanzitutto autorità sanitaria sul territorio comunale e i ratti sono pericolosissimi per la salute pubblica” conclude l’esponente della destra salernitana.   
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Roccadaspide, raccoglie castagne cadute sulla strada: minacciato con un'ascia per il "furto"

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Allaccio abusivo all'energia elettrica: torna libero il titolare del "Giardino degli Dei"

Torna su
SalernoToday è in caricamento