Fase 2: De Luca fa il punto in Campania, dalle riaperture alle Fonderie Pisano

De Luca sulla ripresa delle attività: "Farò in queste ore dei colloqui con camere di commercio e associazioni di categorie per aprire tutto giovedì e non lunedì, perchè aprendo lunedì non ci sarebbe neanche il tempo per la sanificazione"

Preoccupato, il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, per la situazione dei controlli in questa Fase 2 dell'emergenza Covid-19: "Ad oggi abbiamo un quadro estremamente preoccupante sul fronte controlli: siamo al crollo psicologico e politico - ha osservato nella sua diretta Facebook il presidente della Regione-  Tra comitati, controcomitati: siamo approdati ad una conclusione semplice, riassunta nella parola d'ordine di un celebre film di Totò che, affacciandosi a un balcone, disse: Arrangiatevi".  Intende mantener salda la linea regionale intrapresa, il Governatore per "riaprire tutto sì, ma per sempre e non per fare finta di riaprire ed essere poi costretti a richiudere per la rieplosione del contagio". Per cui, dopo il 18 maggio, la Regione farà un bilancio sulle ultime due settimane  per fare il punto della situazione in tema di contagi: "Dal 4 maggio ad oggi, sono arrivati in Campania quasi 25mila persone dal Nord, di cui 2mila ora in isolamento domiciliare". Poi l'annuncio: "Manterremo almeno fino a fine mese l'impedimento ad entrare in Campania da altre regioni, se non per motivi di lavoro e salute: chi va alla ricerca di affetti stabili avrà la bontà di aspettare un altro mese. -ha sottolineato il Governatore- La fase che abbiamo di fronte è la più difficile per i mille interessi in campo da governare: in questo periodo, c'è un'inversione di ruoli, in quanto l'ammuina la fanno al nord e il rigore lo teniamo al sud".

La situazione sulla Sanità

"La situazione sotto controllo grazie a Dio", ha rassicurato il Governatore che ha poi ribadito che "la regione campania riceve meno soldi di tutte le regioni in materia sanitaria: ogni anno pro capite 45 euro in meno rispetto al Veneto, 60 euro in meno rispetto all'Emilia e così via. "Lo Stato Italiano dovrebbe vergognarsi e rispetto a questo dato nessuno ha fatto niente, per un blocco di interessi nordista che ha prevalso su ogni criterio di civiltà e correttezza. La Campania ha ricevuto meno tamponi di tutta Italia: a noi 1 tamponi ogni 50 abitanti, al Veneto 4 volte di più: nel migliore dei casi, hanno dato a noi la metà dei tamponi se non un terzo o un quarto delle altre regioni. Così pure per le mascherine: la Campania ha ricevuto un terzo di quello che è stato dato agli altri. Possiamo camminare a testa alta e possiamo dire che, nonostante queste condizioni, abbiamo dimostrato di essere la regione più efficiente di Italia, con il numero più basso di morti e positivi in relazione ai nostri residenti". Poi l'appello: "Se vi occorrono cure, andate nei nostri ospedali che sono i più sicuri di Italia- ha aggiunto De Luca- Nella nostra regione abbiamo una percentuale di imbecilli che è dura a morire. Ad esempio, circa la terapia intensiva, miriamo ad 800 posti letti e qualche imbecille ha notato che tuttavia i posti non sono ad oggi tutti occupati: chiediamo scusa al virus se non gli abbiamo fatto compagnia, ma ringraziamo il Padre eterno se abbiamo i posti e non gli ammalati e intanto continuamo a realizzare i posti per un possibile ritorno dell'epidemia covid in autunno".Inoltre, De Luca risponde a "qualche altro imbecille che ha parlato di Agropoli": "Noi abbiamo riaperto e attivato la rianimazione: da giugno riaprono ospedale e pronto soccorso e la rianimazione e avremo radiologia, i laboratori aperti, ricoveri per una settimana e posti letto". Infine, De Luca ha reso noto che ad oggi i tamponi molecolari risultino l'unico test affidabile e pertanto restano affidati alle sole strutture pubbliche, mentre i test sierologici che riescono a fungere da indicatori di contagi passati saranno effettuati anche da laboratori privati .

Piano economico

Circa il piano economico, De Luca ha ricordato i mandati di pagamento a 86mila piccoli imprenditori: "Entro inizio della prossima settimana completeremo le erogazioni . Pagati, poi, la metà dei lavoratori autonomi richiedenti ed entro la prossima settimana dovremo finire l'erogazione. Inoltre, credo che in queste ore firmiamo il protocollo di intesa con l'Inps per le pensioni minime portate fino a mille euro". Pubblicato, intanto, il bando per agricoltura e pesca e per il settore florovivaista, nonchè per la filiera bufalina, mentre in corso di definizione con l'Inps aiuti per gli stagionali del turismo. Risultano in corso, poi, i bandi per i contributi alloggiativi tramite i Comuni: "Abbiamo mandato all'Inps anche tutti i dati per la cassa integrazione in deroga ed ora quindi il compito di concludere è loro". Intanto, la Campania ha pensato anche ai tassisti, 3000 in Campania, con i 2mila euro di sostegno e anche ai titolari di scuolabus e autobus. Risultano 230mila, le famiglie che hanno richiesto il bonus: "Vorremmo aiutare tutti, ma tenete conto che abbiamo una vertenza in corso con il Ministero dell'Economia che ha rubato alla Regione Campania 240milioni di euro, attualmente bloccati presso la banca d'italia: la Corte dei Conti ha dato ragione a noi, speriamo in buone notizie".

La ripresa economica

Circa le linee guida del Governo per le attività economiche, secondo De Luca "sono incompatibili con l'avvio di alcune attività e quindi la regione prenderà provvedimenti diversi, in particolare per balneari e ristoranti: con grande tranquillità dico che valuteremo queste linee guiida oggi. Io farò in queste ore dei colloqui con camere di commercio e associazioni di categorie per aprire tutto giovedì e non lunedì, perchè aprendo lunedì non ci sarebbe neanche il tempo per la sanificazione dei locali. Se dovessimo aprire lunedì, il 70% dei ristoranti non potrà aprire: dobbiamo approvare misure diverse che siano meno restrittive perchè noi puntiamo a una distanza di 1 metro e non di 2 metri come ipotizzato dal Governo, e stiamo elaborando un protocollo con pannelli protettivi di materiali non porosi". Il Governatore, poi, annuncia orari dilatati dalle 7 di mattina alle 23.

La cultura

Tra gli eventi culturali, De Luca ha, infine annunciato, per ottobre, una grande iniziativa di beneficenza con Muti nei templi di Paestum e poi nuove manifestazioni a Ravello con le nuove tecnologie, ricordando l'anniversario di Wagner a Ravello e dedicando una di queste iniziative a Bosso, appena scomparso.

L'annuncio sulle Fonderie Pisano

Ci sarà nei prossimi giorni un problema che riguarda la Fonderia Pisano a Salerno. Abbiamo chiesto una relazione dettagliata all'Istituto zooprofilattico" di Portici. La mia sensazione è  che non si debba aprire l'attività  della fonderia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prima di prendere una decisione di chiusura vogliamo aspettare questa relazione di merito, ma ho la sensazione che non ci siano le condizione per riaprire. In ogni caso tuteleremo in maniera rigorosa l'ambiente e la salute dei nostri concittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Siano grida al miracolo, la Madonna "appare" in chiesa: parla il sindaco

  • Svuotava le slot machine con il trucco del "pesciolino": arrestato 19enne salernitano

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

  • Mare con schiuma gialla e meduse morte tra Pontecagnano e Battipaglia

  • Sole, mare e relax per il ministro Luigi Di Maio a Palinuro

Torna su
SalernoToday è in caricamento