Ferragosto, è sold out: boom di presenze in Costiera Amalfitana e Cilento

L'Osservatorio dell'Abbac conferma: numerosi i turisti sulle isole, Napoli e Salerno scelte per una notte in vista di altre destinazioni. Rimonta il Cilento, meglio anche le aree interne

Turisti (Foto Gambardella)

E’ sold out in Campania, ferragosto da tutto esaurito in gran parte del territorio regionale. Lo conferma l’Osservatorio extralberghiero dell'Abbac (associazione dei bed and breackfast) che ha effettuato un sondaggio su circa trecento strutture turistiche. É boom sulle isole di Ischia e Capri, bene anche Procida. Tutto esaurito anche dopo la settimana di ferragosto e oltre in Penisola Sorrentina e Costiera Amalfitana con picchi di occupazione camere e case vacanze ad Amalfi e Positano. Va bene anche in Cilento che ha avuto una partenza più lenta in questa stagione ma che sta registrando il tutto esaurito sul litorale da Agropoli a Camerota con in testa Palinuro e Castellabate. "Sono ritornati gli italiani ed é aumentato il numero degli stranieri nella nostra regione - dichiara il presidente Abbac Agostino Ingenito - Sorprende il dato delle città come Napoli e Salerno che mantengono un buon trend di prenotazioni per una media di 1,5 notti e per il 70 % di occupazione camere".

Le due cittá di mare confermano dunque il ruolo estivo di punto di partenza per altre mete turistiche. Vanno meglio anche le altre province con interessanti flussi in Irpinia, Beneventano e Alto Casertano che accoglie perlopiù famiglie con occupazione camere per circa 2,5 di pernotto. Un segnale positivo anche per i Campi Flegrei. "C'è maggiore mobilità interna sul nostro territorio, tanti anche nostri corregionali che hanno deciso di trasferirsi in località turistiche - dichiara Ingenito - Un segnale positivo, registriamo la presenza di più italiani, che negli anni passati avevano deciso per altre mete, mentre aumenta di almeno il 30% la presenza straniera. Si rivedono americani, ma ormai consolidati i flussi di sudamericani oltre a giapponesi e cinesi con buone presenze di indiani ed europei".

Le isole sempre piú in testa nella classifica delle destinazioni preferite, in questo caso la media di spesa in queste località supera anche le 200 euro al giorno per turista. Sui 100 euro al giorno per turisti presenti nelle altre località. "L'estate 2016 offre buone opportunità per il nostro territorio - commenta Agostino Ingenito che è anche presidente nazionale dell'Aigo e componente di Assoturismo- Restano ancora in gran parte i nodi storici e i limiti come la difficile mobilità sia con il trasporto pubblico che per alcune arterie interne, oltre alla balneabilità dovuta ad una non corretta depurazione, oltre ad alcune difficoltà per le vie del mare e di servizi di accoglienza. Una regione dall'appeal straordinario per la ricchezza dei suoi beni cultuali e naturalistici che deve però puntare a qualificare i servizi per competere con territori più attrezzati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Si schianta con l'auto contro un albero: morta la 24enne di Auletta

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • La banda dell'Audi: è caccia ai ladri che svaligiano case di Salerno e provincia

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento