martedì, 21 ottobre 16℃

160° anniversario della Polizia, boom di presenze alla festa in Cattedrale

Notevole affluenza alla festa della Polizia, il questore De Iesu: "La ricorrenza costituisce una sincera e significativa opportunità di incontro con chi rappresenta, sul territorio, la società civile, ma soprattutto con i giovani"

Marilia Parente 27 maggio 2012

Boom di presenze al 160° anniversario della fondazione della Polizia di Stato che è stato celebrato nel chiostro della Cattedrale di Salerno, sabato mattina. “Storia di coraggio e innovazione”, il tema di quest'anno, per sottolineare "il lungo e travagliato percorso istituzionale che gli appartenenti alla Polizia hanno portato avanti con generoso impegno e indelebile fedeltà al giuramento prestato, pagato, in molti casi, con il sacrificio della vita", come spiegano dalla questura.

Notevole, dunque, la partecipazione della cittadinanza alla manifestazione, nel corso della quale i ragazzi del “Coro delle voci bianche” del Teatro Municipale Verdi, diretti dal maestro Silvana Noschese, hanno intonato “La bandiera dei tre colori”, simbolo della storia  risorgimentale  da cui la Polizia di Stato alimenta la sua tradizione. A seguire, le note di “Va’ Pensiero” di G. Verdi e “Il Canto degli Italiani” di G. Mameli – M. Novaro.

"La Polizia non è più intesa come emanazione del potere politico, ma come professionalità autonoma con specifica funzione e, come tale, più apprezzata dalla comunità: la polizia al servizio del cittadino - ha osservato il questore Antonio De Iesu - Tale innovativa dimensione funzionale, ha dato vita e fatto consolidare un modello culturale ed organizzativo della Polizia di Stato orientato verso più appropriate strategie di prossimità e sicurezza partecipata".

Annuncio promozionale

 

Antonio De Iesu
Centro Storico
anniversario
feste
polizia

Commenti