Cetara diventa un set: in corso le riprese di "Gore", il film sulla vita di Vidal

La pellicola, prodotta da Netflix, sarà una biografia dedicata a Vidal, scomparso nel 2012, molto legato ai luoghi della costiera amalfitana

Il set

In corso, a Cetara, le riprese del film Gore: gru, camion, macchine da presa, attori, comparse, truccatori, scenografi e tanto altro ancora, hanno invaso le vie del borgo di pescatori diventato un set cinematografico. Il film, interpretato dal premio Oscar Kevin Spacey e diretto da Michael Hoffman e prodotto da Netflix, sarà una biografia dedicata allo scrittore Vidal, scomparso nel 2012, molto legato ai luoghi della costiera amalfitana. Proprio per questo il comune di Cetara è tra le location scelte dal regista.

L'ambientazione

Atmosfera anni ‘80 sia in piazza San Francesco che in largo Marina. Molti cetaresi hanno concesso le proprie case per girare alcune scene del film, più di 150 comparse sono giunte in paese. Entusiasmo e curiosità tra la gente del posto e tra i turisti che ancora affollano il comune cetarese. Nonostante il set sia blindato, in molti sono in cerca di autografi, selfie o scatti fotografici per immortalare questi giorni magici. "Il cinema è uno strumento formidabile per comunicare l’immagine dei luoghi e promuovere l’interesse e la curiosità verso la nostra terra - ha detto  il sindaco di Cetara Fortunato Della Monica – Siamo orgogliosi di questa scelta". Le riprese di "Gore" riprenderanno venerdì 6 ottobre.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente a Baronissi: morto un 21enne, un arresto per guida in stato di ebbrezza

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

  • Morte di Melissa La Rocca, le parole della sua prof a una settimana dalla tragedia

Torna su
SalernoToday è in caricamento