Rapine a tabacchi e attività commerciali, due maggiorenni rischiano il processo

I due, residenti a Pellezzano e Baronissi, sono accusati di aver fatto da "palo" agli altri due, ritenuti esecutori materiali dei colpi, commessi tra Baronissi, Fisciano, Pellezzano e Salerno, per due volte

Rischiano il processo immediato i due ragazzi, di 19 e 20 anni, arrestati circa un mese fa, per cinque rapine commesse tra la Valle dell’Irno e Salerno. I due, residenti a Pellezzano e Baronissi, sono accusati di aver fatto da "palo" agli altri due, ritenuti esecutori materiali dei colpi, commessi tra Baronissi, Fisciano, Pellezzano e Salerno, per due volte. Con un'auto - stando alle accuse - avrebbero preso gli altri due, dopo ogni colpo. Le rapine furono commesse con un coltello, tra sale tabacchi e attività commerciali. I colpi risalgono alla fine di ottobre. Pur difendendosi durante l'interrogatorio di garanzia, la procura ritiene di avere elementi certi nei loro riguardi, forte delle indagini condotte dai carabinieri della sezione p.g. di Nocera Inferiore, che con un incrocio di immagini, individuò sempre l'auto guidata dai due maggiorenni, poco distante dalle attività rapinate dai due minorenni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Suicidio a Salerno, uomo trovato morto in strada: si indaga

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente a Cassino, grave don Antonio Agovino di Sarno: i fedeli si riuniscono in preghiera

  • Prorogata l'allerta meteo in Campania, ecco le nuove previsioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento