Rapinava e picchiava i trans in casa: 45enne non potrà tornare più in Campania

Ad incastrarlo, durante la seconda rapina, le immagini registrate da una telecamera. L'uomo, originario della Calabria, non potrà più ritornare in territorio campano

Un 45enne residente a Fisciano, ma originario della Calabria, è stato denunciato, questa mattina, con l’accusa di rapine e lesioni personali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le due rapine

L’uomo, infatti, nei mesi di ottobre e novembre, ha rapinato, in due diverse occasioni, due transessuali presso le loro abitazioni, situate sempre nel comune della Valle dell’Irno. Ad incastrarlo, durante la seconda rapina, le immagini registrate da una telecamera presente all’interno della casa del trans rapinato, al quale sottrasse 300 euro e un telefonino. Le indagini svolte dai carabinieri hanno consentito di rappresentare alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore i gravi indizi di colpevolezza accertati nei confronti del 45enne. Il pubblico ministero ha richiesto la misura cautelare in carcere, ma il Gip ha disposto il divieto di permanenza nel territorio campano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 27 nuovi contagi in Campania: il bollettino

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Sorpresa in Costiera, "Fratacchione" Fazio in vacanza ad Amalfi

  • "Non mi dai da bere? Ti accoltello": un arresto a Torrione, beccato anche uno spacciatore

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, i dati del bollettino

  • Incidente mortale nella notte, Cava: giovane centauro perde la vita

Torna su
SalernoToday è in caricamento