Furti al campus di Fisciano, indagine chiusa: le accuse ad un 33enne

Già sottoposto al momento dell’arresto ad obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria emesso da un’altra Procura, V.B. fu riconosciuto dalle immagini acquisite da un impianto di controllo

La procura ha chiuso l'indagine su V.B. , responsabile di una serie di furti con scasso consumati in serie alla sede dell’Università di Salerno. Già sottoposto al momento dell’arresto ad obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria emesso da un’altra Procura, fu riconosciuto dalle immagini acquisite da un impianto di controllo.

L'indagine

Il nocerino è accusato di dieci colpi, sempre con lo stesso modus operandi, introducendosi all’interno della struttura per poi forzare con un piccone la cassa di un bar, scassinando i distributori economici, sottraendo ogni volta denaro d’incasso e merce a caso, con un saccheggio sistematico compiuto e reiterato con fare professionale.  Il caso fu risolto grazie alla predisposizione di videocamere da parte degli investigatori, coordinati dal sostituto procuratore Viviana Vessa: gli uomini della sezione pg della polizia di stato guidati dal sostituto commissario Vincenzo Battipaglia, identificarono il responsabile, immortalato in un video che lo mostrava all’opera mentre forzava uno dei suoi bersagli. I colpi furono consumati da settembre al mese di dicembre del 2018.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Roccadaspide, raccoglie castagne cadute sulla strada: minacciato con un'ascia per il "furto"

Torna su
SalernoToday è in caricamento