Fonderie Pisano: anche il Codacons Campania costituito parte civile

"Per i 45 cittadini costituendi parte civile, da me rappresentati nel processo, il Giudice ha rinviato l’ammissione per integrazione documentale che è già in nostro possesso", ha spiegato il presidente del Codacons Campania Enrico Marchetti

Anche il Codacons Campania è stato ammesso come parte civile nel procedimento penale riguardante le Fonderie Pisano. "All’udienza preliminare il Giudice Zambrano, nel rigettare le eccezioni della difesa, ha riconosciuto la validità delle nostre azioni in difesa dei diritti sacrosanti dei cittadini a vivere in un ambiente salubre", ha commentato il presidente Enrico Marchetti.

Le speranze del Codacons

"Per i 45 cittadini costituendi parte civile, da me rappresentati nel processo, il Giudice ha rinviato l’ammissione per integrazione documentale che è già in nostro possesso - ha continuato il presidente del Codacons Campania - Il 25 Marzo sarà il termine ultimo per costituirsi, pertanto tutti i cittadini sono invitati a farlo. Finalmente si spera che il processo faccia luce su tutta la vicenda e chiarisca una volta per tutte le responsabilità in relazione ai reati rubricati ove avvenga il rinvio a giudizio, questo non solo per gli abitanti di Salerno, ma anche per i  cittadini dei comuni limitrofi i quali potranno avere finalmente soddisfazione, nonché si spera il riconoscimento dei danni morali e materiali nei confronti di chi ha inquinato ma anche di chi ha taciuto, di chi ha falsificato gli atti o di chi ha omesso di fare il proprio dovere". "A questo punto – spiega l’avvocato Matteo Marchetti – seguiremo passo passo l’iter del processo. Nonostante la costituzione del Comune di Salerno in data odierna e ancora da perfezionarsi, vi è un unico rammarico in tutta questa vicenda: la totale assenza della politica! La speranza - conclude - è che si possa lavorare tutti insieme per la salvaguardia anche dei posti di lavoro".

Potrebbe interessarti

  • "Aiuto, la strada è infestata dai serpenti": allarme dei residenti a Calata San Vito

  • Salerno: 5 locali perfetti per trascorrere una serata in riva al mare

  • Invasione di insetti rossi a Salerno: la gente scappa dal lungomare

  • Il mare più bello d'Italia è quello di Pollica e del Cilento Antico: parola di Legambiente e Touring Club

I più letti della settimana

  • Perde il cellulare con le foto del figlioletto morto: le restuiscono solo la scheda, lo sfogo della mamma di Alessandro

  • "Do 1000 euro a chi restituisce il cellulare alla mamma di Alessandro": l'appello di un nostro lettore

  • Dramma a Nocera, precipita dal tetto di una scuola: muore operatore

  • "Aiuto, la strada è infestata dai serpenti": allarme dei residenti a Calata San Vito

  • Festeggiano il matrimonio in un ristorante ma non pagano il conto: neo sposini nei guai

  • Salerno, i Nas chiudono laboratorio di analisi: sequestri anche in provincia

Torna su
SalernoToday è in caricamento