Fonderie Pisano, ricorso al Tar contro il Consorzio Asi

La richiesta è di sospendere la proroga che ferma il bando pubblico per l'insediamento di nuove imprese nell'area di Buccino

Si aggiunge una nuova querelle nella vicenda riguardante la delocalizzazione delle Fonderie Pisano. La società – riporta Il Mattino – ha deciso di ricorrere al Tar per chiedere al Consorzio Asi di Salerno di sospendere la proroga che ferma il bando pubblico per l'insediamento di nuove imprese nell'area di Buccino.

Il caso

Lo scorso anno, infatti, il Consorzio Aree di Sviluppo Industriale emanò il bando per insediare nuove aziende nei nuclei industriali del Cratere. I Pisano fecero domanda per quello di Buccino. Nel frattempo, però, l’amministrazione guidata dal sindaco Nicola Parisi aveva avviato le procedure di variante del proprio Puc proprio sull'area industriale, affinché divenisse area agro industriale. Le Pisano ricorsero contro la variante al Puc, che il consiglio comunale di Buccino, dopo un lungo iter approvò. Era giugno 2018. A questo punto, l'Asi, in attesa della pronuncia del Tar sulla questione variante, sospese il bando. Dal momento che quel ricorso è ancora in piedi, anzi non è stato mai neppure discusso, l'Asi ha prorogato per altri sei mesi, quindi fino a giugno 2019, la sospensione del bando. Per questo Le Fonderie Pisano hanno fatto ricorso contro questa sospensione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Dramma allo stadio Arechi, durante la partita: tifoso cade nel fossato

  • "Ecco perchè picchiavo mia moglie": il racconto-choc di un salernitano alla Rai

  • Furibonda lite in strada tra avvocatesse, a Pagani: la denuncia

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento