Fonderie Pisano, incontri e denunce: la battaglia del Comitato Salute e Vita

Il Comitato Salute e Vita denuncia l’avvelenamento che continua attraverso le polveri nere e la puzza nauseabonda proveniente dallo stabilimento di Fratte

Prosegue senza soluzione di continuità la battaglia del Comitato e Associazione “Salute e Vita”, che vigila sulle Fonderie Pisano. Sabato 27 aprile  alle ore 11, al bar Libreria Verdi di piazza Luciani, a Salerno, è convocata una conferenza stampa "per rendere pubblico - denunciano gli organizzatori in una nota - l’ennesimo tentativo a nostro parere, da parte della Famiglia Pisano, di reprimere il nostro dovere civico di denuncia pubblica dell’avvelenamento che continua attraverso le polveri nere e la puzza nauseabonda proveniente dallo stabilimento. La puzza invade ogni spazio della nostra vita e danneggia la qualità della vita degli abitanti di Salerno, Baronissi e Pellezzano. Verranno rese pubbliche le numerose iniziative, udienze amministrative e penali previste nel mese di maggio, che riguardano l’annoso e grave problema legato alle Fonderie Pisano, incompatibili con il territorio urbano in cui insistono".

La giornata

La conferenza stampa sarà l’occasione "per fare un Focus - spiega il Comitato Salute e Vita attraverso il proprio presidente Lorenzo Forte -  sull’intera vicenda e per informare la popolazione sulle prossime azioni messe in campo dal Comitato e Associazione per tutelare la Vita, la Salute e la Giustizia in questa battaglia che assume sempre più aspetti paradossali. Ricordiamo che nonostante i numerosi accertamenti certificati da più Enti, non ultima la sentenza del TAR del 21 ottobre del 2018 che mette in evidenza il pericolo ”esiziale” (riscontrato dall’Arpac il 3 ottobre 2018 ) ovvero mortale, la questione Pisano è purtroppo non ancora risolta. Raccoglieremo le adesioni dei cittadini rendendo noto il fitto calendario di appuntamenti: il 1° maggio saremo al Concerto di Napoli organizzato da #STOPBIOCIDIO, per parlare della nostra piccola Ilva le Fonderie Pisano e per condividere l’inferno che viviamo nella valle dell’Irno; il 4 maggio saremo presenti al Corteo Nazionale a Taranto; l'8 maggio si discuterà della prossime udienza innanzi al Tar che vede unificati tutti i numerosi procedimenti che riguardano le Fonderie Pisano, e si discuterà nel merito della revoca dell’AIA e del ricorso incidentale presentato dallo stesso Comitato associazione Salute e Vita. Il 9 maggio, infine, si terrà un importantissimo convegno pubblico nel cuore della città presso la Lega Navale Italiana, dal Titolo : “Da Bagnoli a Salerno Tra Ambiente Territorio e Salute". Il 15 maggio si terrà l’udienza penale che vede imputati tutto il CDA delle Pisano la stessa azienda e altri imputati eccellenti, pertanto per mettere a conoscenza la popolazione delle numerose scadenze si invitano gli organi di stampa a partecipare e gli stessi cittadini ad essere al nostro fianco per continuare la nostra battaglia di Resistenza per diritti fondamentali violati e non garantiti come l’Art. 32 della Costituzione il diritto alla Salute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Furibonda lite in strada tra avvocatesse, a Pagani: la denuncia

  • Nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento