Processo Fonderie Pisano: chiesti diciotto mesi per tutti gli imputati

Chiesta anche una multa di 165mila euro e 6 mesi di interdizione dai pubblici uffici per l’opificio di via de’ Greci a Fratte. Prossima udienza fissata il 12 novembre

La procura ha chiesto diciotto mesi di reclusione per tutti gli imputati nel processo sulle Fonderie Pisano, per il consiglio d’amministrazione delle Fonderie e per due funzionari della Regione Campania (pena sospesa).

L'udienza

Si è svolta stamanattina, martedì 17 settembre, al tribunale di Salerno (giudice Zambrano), la prima udienza del processo. Chiesta anche una multa di 165mila euro e 6 mesi di interdizione dai pubblici uffici per l’opificio di via de’ Greci a Fratte. Prossima udienza fissata il 12 novembre nell’aula 8 alle 9,30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

Torna su
SalernoToday è in caricamento