menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcalendarcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcasesunnysuncloudwhitecloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfograinlightblackcloudsleetsnowcelsiuslock-openlog-outeditfiletrophy

Salerno, sorprese con attrezzi da scasso: arresti e denunce

Due donne di etnia rom sono state sorprese dai poliziotti in possesso, ingiustificato, di attrezzi da scasso: una delle due è stata tratta in arresto

Immagine di repertorio

E' sempre concreto il rischio di furti in abitazione in città, in particolare durante la stagione estiva, quando molti residenti sono appunto fuori per le ferie. Due donne di etnia rom sono state sorprese, ieri pomeriggio, in città, in possesso di arnesi atti allo scasso. Le due, condotte in questura, sono state identificate e si è scoperto essere provenienti dal campo rom di Secondigliano (Napoli).

Una delle due, D. M., 28 anni, aveva inoltre a suo carico un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di Brindisi. I poliziotti l'hanno quindi tratta in arresto e condotta presso il carcere di Salerno, zona Fuorni, a disposizione dell'autorità giudiziaria. La donna, unitamente alla complice, R. S., 18 anni, è stata inoltre denunciata alla procura della Repubblica di Salerno per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.

Nelle scorse settimane altre due donne di etnia rom, anche loro provenienti dal campo rom di Secondigliano, erano state sorprese dagli agenti di polizia in possesso di arnesi da scasso. Le due, entrambe in stato di gravidanza, erano state denunciate dai poliziotti.

 

 



Commenti

    Più letti della settimana

    Torna su