Via Luigi Guercio, sorprese con attrezzi da scasso: denunciate

Due donne rom provenienti dal campo nomadi di Secondigliano sono state sorprese dai poliziotti in possesso di arnesi da scasso: visti i loro precedenti sono state denunciate

Erano entrambe in stato di gravidanza eppure i poliziotti della questura di Salerno le hanno sorprese, in via Luigi Guercio, in possesso di arnesi da scasso, nel dettaglio un grosso cacciavite e alcuni pezzi di plastica trasparente, solitamente utilizzati per aprire le porte chiuse senza mandata, allo scopo di mettere a segno furti in appartamenti. Due donne rom provenienti dal campo nomadi di Secondigliano, N. J. 20 anni e K. J. 19 anni, sono state quindi denunciate dai poliziotti per possesso di arnesi atti allo scasso.

Il materiale è stato posto sotto sequestro mentre le due donne, in considerazione dei precedenti di polizia a loro carico per analoghi reati contro il patrimonio, sono state anche munite del foglio di via obbligatorio dal comune di Salerno, con divieto di ritorno per due anni.

 




 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Lite sul Corso di Salerno, malore per una ragazzina

    • Politica

      Dà della "chiattona" alla Ciarambino, De Luca non si scusa: "Non fiori, ma opere di bene”

    • Cronaca

      Invasione di ratti in via Vinciprova: venerdì sera da dimenticare per passanti e turisti

    • Cronaca

      Cava, rapina a mano armata in banca: bottino di oltre 50mila euro

    I più letti della settimana

    • Tangenziale di Salerno, entrano in funzione gli autovelox: ecco dove

    • Dramma annunciato sul Corso, 60enne si cosparge di benzina dopo l'appello ignorato

    • Camorra, 33 arresti nel salernitano: estorsioni per trafficare droga

    • Lite sul Corso di Salerno, malore per una ragazzina

    • Fiocco azzurro in casa Pagliarulo: è nato Giovanni, il figlio di Rocco Hunt

    • Scafati, trovato morto il pluripregiudicato Vincenzo Staffetta: si indaga

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento