homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Eboli, furto in un cantiere edile: due arresti

Rubano ferro in un cantiere nella zona industriale e fuggono evitando un posto di blocco: due uomini del posto sono stati tratti in arresto dai carabinieri della locale compagnia

Due uomini sono stati arrestati nelle prime ore del mattino ad Eboli dopo aver rubato casseformi e corde di ferro dal cantiere edile di un'azienda della città della piana del Sele. I carabinieri della compagnia ebolitana, agli ordini del capitano Alessandro Cisternino e del tenente Francesco Manna, si sono recati sul posto, nella zona industriale della città, dopo essere stati allertati per un furto. La catena d'ingresso del cantiere era stata infatti forzata e i ladri erano riusciti ad entrare per rubare quanto presente all'interno.

I militari hanno subito intercettato un autocarro Iveco intimandogli l'alt ma il conducente, invece di fermarsi, è fuggito: i carabinieri si sono quindi messi all'inseguimento del camion, con due persone a bordo. La fuga è terminata dopo pochi chilometri (dopo che i due avevano tentato di "speronare" l'auto dei militari) e i carabinieri hanno tratto in arresto A. I. 43 anni e L. I. 23 anni, entrambi di Eboli, per concorso in furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. I due sono stati quindi posti agli arresti domiciliari e sono poi comparsi davanti al tribunale di Salerno, che ha convalidato l'arresto. La refurtiva, del valore di 4mila Euro, è stata restituita all'avente diritto mentre il furgone è stato sequestrato.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Si ferma in autostrada per riposare, famiglia travolta da un'auto: muore 46enne

    • Cronaca

      Terremoto nel Centro Italia, aprono nuovi centri di raccolta: ripristinati i posti letto al Ruggi

    • Cronaca

      Tragedia di Palinuro, recuperato il corpo di Silvio Anzola: il dolore dei familiari

    • Cronaca

      Siano, auto di un consigliere comunale avvolta dalle fiamme: si indaga

    I più letti della settimana

    • Cede la ringhiera del lungomare Trieste di Salerno: in tre cadono sugli scogli

    • Rientra l'allarme a Sant'Eustachio: fiamme sulla collina domate all'alba

    • Palinuro, si cerca il corpo del terzo sub: le prime ipotesi sull'accaduto

    • Tragedia di Palinuro, l'autopsia conferma: i due sub morti per annegamento

    • Prostituta uccisa, arrestato un muratore salernitano: è accusato di omicidio

    • Cade dalle scale e sbatte la testa: muore casalinga di 65 anni

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento