Sole, mare e panorami mozzafiato: i Giardini del Fuenti incantano grandi e piccini

L’architetto Maria Teresa Mazzitelli è riuscita a far nascere un progetto integrato col paesaggio vietrese: 
un giardino mediterraneo, in linea con il paesaggio e il rispetto dell’ambiente

Un bagno di sole e di mare, un luogo ameno dove trascorrere l’estate. I “Giardini del Fuenti” sorgono su un paesaggio marino di rara bellezza, che offre uno scorcio mozzafiato sulla Costiera che va da Vietri e guarda da una parte Salerno e dall’altra Cetara. L’opera ingegneristica ambientale “Giardini del Fuenti” si sviluppa su giardini terrazzati disposti su più livelli, riallacciando il rapporto originario di questo luogo con la natura, da mare a monti. Vero e proprio ecomuseo open air, dedicato alla flora mediterranea in tutta la sua diversità, Giardini del Fuenti offre la possibilità di una piacevole immersione alla scoperta delle specie autoctone. A curare il progetto l'agronomo e paesaggista Luciano Mauro, direttore dei famosi Giardini della Minerva di Salerno. I Giardini sono il cuore di questo grande spazio verde: qui c’è un anfiteatro naturale di terra inerbita con 400 posti a sedere, che ospiterà la rassegna di spettacoli Passaggio a Sud-Ovest. Una passeggiata da far rimanere a bocca aperta per la particolarità delle finiture conduce fin giù alla spiaggia. 

I dettagli

Questi i 'numeri' dei Giardini, che riprendono il sistema a terrazze tipico della Costiera Amalfitana: 1185 mq di macchia mediterranea, 1700 mq di pergolato a vite, 1774 mq di agrumeto, 400 mq di percorsi e terrazze, 1342 mq di giardino, un'ampia spiaggia attrezzata. Oltre alla valorizzazione della zona in questione, i Giardini avranno anche una finalità didattica per chi vorrà conoscere in dettaglio le diverse piante della macchia mediterranea e le piccole produzioni da orto locali. L’architetto Maria Teresa Mazzitelli è riuscita a far nascere un progetto integrato col paesaggio vietrese: 
un giardino mediterraneo, in linea con il paesaggio e il rispetto dell’ambiente che ora fa bella mostra in uno scorcio “storico” della costiera amalfitana. Il progetto di illuminazione dell'intero Parco e delle aree interne è stato realizzato dagli architetti Chiara Di Napoli, Angelo Telese e Cosimo Masone. La gestione della struttura è curata da Alessandra De Flammineis che spiega: “E’ una struttura ricettiva articolata, in grado di offrire un viaggio esperienziale unico ed esclusivo attraverso le diverse frontiere del piacere e dello star bene – dal cibo al vino, dal mare alle erbe. In sinergia con le strutture al suo interno, Giardini del Fuenti è anche la location ideale per tutti quegli 
eventi che richiedono la disponibilità di ampi spazi attrezzati e di servizi dedicati, in un contesto spettacolare ed unico. Qui niente è lasciato al caso, e la molteplicità delle occasioni per scoprire Giardini del Fuenti non si esaurisce se non nel soddisfacimento dei desideri di chi ne diventa ospite”. La vera chicca dell’estate sarà “Passaggio a sud-ovest” – che mutua il nome da una rassegna di teatro d’avanguardia che si svolse nel palazzo Reale di Caserta alla fine degli anni Settanta. Con la direzione di Peppe Servillo saranno ospitati nell’arena il 28 giugno in duo Rea e Fresu, il 5 luglio Toni Servillo, il 18 luglio Dee Dee Bridgewater, il 26 luglio Avitabile&Servillo, il 9 agosto Mario Incudine e il 13 settembre Orchestra Piazza Vittorio.


 

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • Metrò del mare in Cilento: tutti gli orari

  • Ma come ti vesti... a un matrimonio estivo? Ecco tutti i consigli, dall’abito agli accessori

  • Mare sporco e cattivi odori: l'acqua sporca rovina la domenica ai salernitani

I più letti della settimana

  • Muore a 8 mesi nell'ospedale di Nocera, la famiglia già attenzionata: fissata l'autopsia

  • Incidente tra Salerno e Baronissi, scontro tra auto e moto: muore noto anestesista

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • Muore a 8 mesi, il racconto choc della madre: "Ecco cosa le faceva mio marito"

  • Incidente tra Salerno e Baronissi: comunità sotto choc per la morte del dottor Maucione

  • Statale Amalfitana: noto avvocato si lancia giù dal burrone e muore: spunta una lettera

Torna su
SalernoToday è in caricamento