Impiantistica sportiva "nel degrado": l'ira del consigliere Santoro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Il consigliere comunale Dante Santoro scende in campo a difesa degli sportivi, concentrandosi sulla situazione di degrado e fatiscenza dell’ impiantistica sportiva che, dopo ripetute denunce del consigliere, adesso sarà oggetto di una petizione: “ Da tempo denunciamo la situazione vergognosa in cui sono stati ridotti gli impianti sportivi, quelli rimasti agibili, della città di Salerno. L’ amministrazione delle vergogne non ha mai davvero voluto incoraggiare l’ attività sportiva in città, umiliando società ed atleti costretti spesso ad emigrare verso i comuni limitrofi per esercitare il proprio diritto di svolgere attività fisica in maniera dignitosa. Al netto di buffonate e sceneggiate, con un palazzetto dello sport che ormai è un monumento alle opere incompiute, non si vedono novità concrete.

Mi sono giunte segnalazioni incresciose con piscine comunali nelle quali si fa attività al freddo a causa di malfunzionamenti dei riscaldamenti ed impianti che sono ridotti sotto la soglia minima di dignità. E’ arrivato il momento di fare gioco di squadra con sportivi, società sportive e cittadini per chiedere il rispetto di chi vuole praticare il sacrosanto diritto a vivere lo sport in città e con il lancio di questa petizione ci mobiliteremo per dire basta alla strafottenza dell’ amministrazione comunale di Salerno”. La presentazione dell’ iniziativa avverrà domani alle ore 10.30 presso il Bar Goccia di Salerno.

Torna su
SalernoToday è in caricamento