Inaugurato l'ultimo cantiere della Cittadella, De Luca: "Tutto completato tra 15 mesi"

De Luca ha raccontato come Vignelli, visitando la nuova architettura cittadina, elogiò proprio la Cittadella che individuò come "edificio destinato a rimanere nei decenni"

Con l'inizio dei lavori per la realizzazione degli ultimi 3 edifici, è sempre più vicino il completamento della Cittadella Giudiziaria, presso la zona della Lungoirno: tra 15 mesi, l'opera di David Chipperfield sarà finalmente ultimata ed entrerà in funzione. Lo ha annunciato oggi il Governatore della Campania Vincenzo De Luca, insieme con il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, in occasione dell'inaugurazione del cantiere per il completamento degli ultimi edifici D, E ed F della Cittadella.

“I lavori effettivi non sono durati più di 7 anni – ha precisato De Luca che ha ripercorso le tappe per la realizzazione della Cittadella. Si tratta di una straordinaria opera come quelle che andremo a completare nel 2017. Quando siamo partiti – ha ricordato De Luca – facemmo una gara al massimo ribasso (31%) e dopo 4-5 anni abbiamo avuto problemi con l’impresa tanto che nel 2008 abbiamo dovuto fare la rescissione contrattuale e ricominciare daccapo”. Il ritrovamento dell'ordigno bellico, la modifica sulla normativa antisismica e nel 2008 la nuova progettazione, nonchè il cambiamento delle normative di sicurezza a tutela delle funzioni interne dei Tribunali e i problemi di finanziamento a causa dei 10 anni trascorsi: questi solo alcuni degli ostacoli incontrati durante il percorso. “Per il completamento della Cittadella servivano altri 26 milioni di euro e rivendico a testa alta di essere riuscito a strapparli in quel passaggio personale nel Governo nazionale: consentitemi di essere fiero per aver risolto tutto questo (l'ex sindaco si riferisce a quando fu nominato sottosegretario al Ministero dei Trasporti e Infrastrutture ndr)" - ha aggiunto il Governatore- La Cittadella rappresenta uno dei miracoli non del Sud, ma dell'Italia".

Lo stesso ex sindaco ha osservato come precedentemente l'area che ospita gli ultimi tre edifici non esistesse: "C'era un deposito delle Ferrovie: dopo una lunga contrattazione siamo riusciti a far delocalizzare le opere di pulitura dei treni. Inoltre il viale alberato non esisteva ed è stato necessario completare i sistemi di collegamento della Lungoirno". De Luca ha poi raccontato come Vignelli, visitando la nuova architettura cittadina, elogiò proprio la Cittadella che individuò come "edificio destinato a rimanere nei decenni". Come è noto, l'opera di Chipperfield, ha inteso incarnare un progetto di giustizia democratica, tramite la realizzazione di corti urbane e giardini fruibili alla comunità. Singolare anche il sistema di refrigerazione degli edifici, attraverso un attento studio delle correnti e la ventilazione a risucchio, che renderà necessario l'utilizzo dei condizionatori solo durante i mesi più caldi.  "Oggi - incalza il sindaco Napoli - si è dato il via all'ultimo passo per la realizzazione di questa prestigiosissima opera di architettura contemporanea, che darà una degna e funzionale collocazione alle esigenze della classe forense. La Cittadella Giudiziaria, così come l'asse stradale della Lungoirno su cui sorge, fa parte di quella armatura urbana che Vincenzo De Luca ha con grande lungimiranza immaginato ed è uno dei tasselli di un vero e proprio museo all'aperto di architettura contemporanea, che darà un ulteriore contributo allo sviluppo turistico della città".  Intanto, il presidente della Corte d'Appello di Salerno ha citato, sulla falsariga del presidente della Campania, "l'effetto Bilbao" della struttura concepita da Chipperfield, sottolineando come una città possa rinascere grazie ad una grande opera.

Potrebbe interessarti

  • "Aiuto, abbiamo la casa invasa da serpenti": incubo per una famiglia di Teggiano

  • Battipaglia, serpente a spasso in via De Amicis: l'appello

  • Mare sporco a Salerno: denunce e proteste dei cittadini

  • Sette cartomanti in poche centinaia di metri: nuova "invasione" sul lungomare

I più letti della settimana

  • Incidente a Giovi: auto finisce in un precipizio, 4 feriti gravi. Scannapieco in pericolo di vita

  • Lutto a Salerno, morto il medico-pediatra Luca Budetta

  • Tragedia in Costiera Amalfitana: uomo si impicca a Vettica

  • Colto da malore appena arriva in azienda: morto 49enne ad Atena Lucana

  • "Aiuto, abbiamo la casa invasa da serpenti": incubo per una famiglia di Teggiano

  • Incidente a Giovi: ecco le condizioni di salute dei quattro feriti

Torna su
SalernoToday è in caricamento