Incidente sulla Basentana, tre morti: c'è anche l'ebolitano Vincenzo Marano

Due automobili, per cause ancora in corso di accertamento, si sono improvvisamente scontrate nei pressi di Salandra, in provincia di Matera. Sul posto sono intervenuti il 118, i vigili del fuoco e i carabinieri

Marano (foto Fb)

Tragedia in serata sulla strada statale Basentana dove si è verificato un brutto incidente stradale: tre persone sono morte mentre un’altra è rimasta gravemente ferita. Due automobili, infatti, si sono improvvisamente scontrate  nei pressi di Salandra, in provincia di Matera. A perdere la vita sono stati Pierangela Bitonto, di 38 anni, di Ferrandina (Matera) e la madre Antonia Luongo di 62 anni: erano a bordo di una Seat Ibiza. L'uomo, che viaggiava sull'Audi, si chiamava invece Vincenzo Marano, di 42 anni, ed era originario di Eboli. Sul posto sono intervenuti il 118, i vigili del guoco e i carabinieri, che stanno facendo accertamenti sulla dinamica dell’incidente. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      "Sono amico di suo figlio, mi dia 500 euro": anziana truffata a Scafati

    • Cronaca

      Fonderie Pisano, nuove verifiche: non tutti i morti colpiti dai veleni

    • Cronaca

      Pellezzano, auto rischia di precipitare in un dirupo: salvato il conducente

    • Cronaca

      Battipaglia, negozio con cellulari e accessori per pc non sicuri: denunciato il titolare

    I più letti della settimana

    • Terrore sul treno Napoli-Sapri: rapina i passeggeri impugnando una siringa e tira il freno

    • Torna l'ora legale, lancette spostate in avanti: ecco quando

    • Angri, si presenta in caserma ai carabinieri: "Faccio uso di droga, arrestatemi"

    • Dolore a Caggiano per la morte di padre e figlioletto, annullato il Carnevale

    • Tragico incidente a Buccino: morti un uomo e un bimbo, grave l'altro conducente

    • Camion bloccato nella zona industriale di Salerno: sequestrati 400 chili di alimenti

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento