Pietro Amaturo morto in incidente stradale ad Eboli

Il giovane, 25 anni, di Napoli, si trovava insieme ad un amico su un motociclo: è morto nell'impatto del loro mezzo con un'autovettura sulla strada litoranea 175

E' di un morto e di un ferito in gravi condizioni il tragico bilancio di un incidente stradale verificatosi ieri sulla strada litoranea 175 nel territorio comunale di Eboli: a perdere la vita Pietro Amaturo, 25 anni, di Napoli, che viaggiava a bordo di un motociclo insieme ad un amico, rimasto gravemente ferito. Secondo quanto si è appreso il due ruote sarebbe entrato in collisione con un'autovettura ed il 25enne partenopeo sarebbe stato sbalzato e sarebbe finito a terra, morendo sul colpo. Sul posto sono immediatamente giunti gli uomini del primo soccorso, che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del giovane. Sulla tragica vicenda indagano i carabinieri: saranno loro a ricostruire con esattezza le dinamiche del tragico incidente stradale.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Camorra, 33 arresti nel salernitano: estorsioni per trafficare droga

    • Cronaca

      Rapinato, picchiato e sequestrato in canonica: albanese verso il processo

    • Cronaca

      Va a cogliere asparagi e viene punto dalle api: shock anafilattico a Monte di Eboli

    • Cronaca

      Cade e resta bloccata in casa: il suo cane abbaia tanto da attirare i soccorsi

    I più letti della settimana

    • Tangenziale di Salerno, entrano in funzione gli autovelox: ecco dove

    • Dramma annunciato sul Corso, 60enne si cosparge di benzina dopo l'appello ignorato

    • Fiocco azzurro in casa Pagliarulo: è nato Giovanni, il figlio di Rocco Hunt

    • Sparatoria in centro a Nocera Inferiore, si costituisce l'autore: "Non volevo ucciderlo"

    • Scafati, trovato morto il pluripregiudicato Vincenzo Staffetta: si indaga

    • Litiga con il proprietario di una pizzeria, poi cade a terra: grave 31enne

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento