Infanticidio ad Auletta, il piccolo era un maschietto: accertamenti in corso

Il medico legale ha effettuato l’autopsia sul corpicino del piccolo: continuano, intanto, gli accertamenti, per sapere se il piccolo era già morto

Era un maschietto il neonato nascosto in un secchio ad Auletta dalla madre, una 25enne nigeriana ospite del centro di migranti di Lontrano. Il medico legale ha effettuato l’autopsia sul corpicino del piccolo: continuano, intanto, gli accertamenti, per sapere se il piccolo era già morto prima del parto o se è deceduto in seguito.

La madre, come già noto, è stata denunciata per infanticidio aggravato e occultamento di cadavere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento