Influenza e virus "stendono" i salernitani: tutti sotto le coperte

E' previsto per fine gennaio, ma il picco dell'influenza, nella nostra città, pare che abbia già fatto il suo ingresso. Tutti i salernitani a letto

Un malessere generale, dolori muscolari, mal di testa, stanchezza, e, come se non bastasse, insopportabili problemi intestinali. I sintomi del virus influenzale, quest'anno, hanno già messo ko innumerevoli salernitani. Seppur il picco è previsto a fine gennaio, nella nostra città risultano stracolmi gli studi medici.

Del resto, si contano ben duecentomila italiani a letto nella prima settimana del 2013. Nello specifico, il virus A/H3N2 che ha fatto scattare l'allarme negli Usa sta circolando anche nel Bel Paese, accompagnato dall’A/H1N1 collegato alla cosiddetta "Suina" del 2009 e al B. Non tanto pericolosa, ma decisamente aggressiva, l'influenza di quest'anno ha messo a letto mezza città, in quanto la forma di contagio per via aerea ha innescato un non auspicabile effetto a catena.

Le norme per prevenire l'influenza, intanto, quelle di sempre. In particolare, è consigliabile coprire bocca e naso con la sciarpa al tirar del vento e lavarsi molto spesso e accuratamente le mani, evitando di stare a stretto contatto con chi è ammalato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • Coronavirus, Ceraso e Montano Antilia: stop a eventi e chiusura dei negozi

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • "Non comunicano i loro rientri dal Nord": la denuncia dei salernitani e l'appello di un cittadino "autoisolato"

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

  • Malore per una ragazza asiatica a Salerno, tensione nei pressi del Vestuti

Torna su
SalernoToday è in caricamento