Italia Nostra e figli delle chiancarelle contro il Crescent Salerno

Ultima fase della campagna di sensibilizzazione per la raccolta fondi per sostenere l'associazione ambientalista nel ricorso al Consiglio di Stato contro la realizzazione del Crescent a Salerno

Un rendering del Crescent

"Ferma il mostro! Compra una buona azione, compra un Bop" arriva alla fase finale: la campagna messa in atto dalla sezione salernitana di Italia Nostra e dal gruppo facebook figli delle chiancarelle, finalizzata alla raccolta fondi per permettere all'associazione Italia Nostra di presentare al Consiglio di Stato ricorso contro la realizzazione del Crescent, è arrivata all'ultimo atto.

Venerdì prossimo, presso la sede di Italia Nostra Salerno, in larghetto Cassavecchia, alle 10, ci sarà la presentazione delll'ultima fase dell'iniziativa, che ha portato alla vendita di Bop (buono ordinario pullanghelle, così come definito dagli organizzatori) ai cittadini, a fronte di una donazione spontanea. Il Bop, spiegano gli organizzatori, "vale esclusivamente come azione di valore civico".

Alla presentazione prenderanno parte Raffaella Di Leo (presidente Italia Nostra Salerno) e Nicola Vernieri, in rappresentanza del gruppo facebook figli delle chiancarelle, che consegnerà simbolicamente a Italia Nostra il salvadanaio con le offerte raccolte nell’ultimo mese.

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Paura a Battipaglia, rapinato un supermercato: donna ferita

Torna su
SalernoToday è in caricamento