Lavoro e precariato: protesta interinali del Consorzio di Bacino

Da circa dieci anni vivono nel precariato, chiedendo di accelerare le procedure che dovrebbero portare alla loro assunzione a tempo indeterminato

Foto archivio

"Fare bene e fare presto". Si riassume in poche parole la protesta di 130 lavoratori interinali del Consorzio di Bacino che stamattina si sono radunati sotto i portici del Comune di Salerno per ricordare alle istituzioni che da circa dieci anni vivono nel precariato, chiedendo di accelerare le procedure che dovrebbero portare (comunque a breve) alla loro assunzione a tempo indeterminato. Durante il loro sit-in, sono stati anche raggiunti dal deputato del Pd Piero De Luca che li ha incontrati ed ascoltati.

Potrebbe interessarti

  • Grosso serpente sul lungomare di Salerno: l'appello dei cittadini

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Piano per rapinare un commerciante di Angri, ai domiciliari uno della banda

  • Bisogna davvero aspettare 3 ore dopo aver mangiato per poter fare il bagno?

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Salerno-Caserta, motociclista muore decapitato: traffico in tilt

  • Allerta meteo in Campania, le previsioni nel salernitano

  • Suicidio a Capaccio, 53enne si impicca con un foulard

  • Lutto a Mercato San Severino: il giovane Enzo muore in un incidente in Abruzzo

  • Incidente a Roma, perde il controllo della moto: muore 32enne salernitano

  • Era diventato l'incubo per un meccanico di Sala Consilina: denunciato carabiniere

Torna su
SalernoToday è in caricamento