Lavoro e precariato: protesta interinali del Consorzio di Bacino

Da circa dieci anni vivono nel precariato, chiedendo di accelerare le procedure che dovrebbero portare alla loro assunzione a tempo indeterminato

Foto archivio

"Fare bene e fare presto". Si riassume in poche parole la protesta di 130 lavoratori interinali del Consorzio di Bacino che stamattina si sono radunati sotto i portici del Comune di Salerno per ricordare alle istituzioni che da circa dieci anni vivono nel precariato, chiedendo di accelerare le procedure che dovrebbero portare (comunque a breve) alla loro assunzione a tempo indeterminato. Durante il loro sit-in, sono stati anche raggiunti dal deputato del Pd Piero De Luca che li ha incontrati ed ascoltati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma al Ruggi, ragazza partorisce la figlia e poi muore di tumore

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • Costiera a lutto, è morto prematuramente il maresciallo Perrelli

  • Precipita con l'auto in Costiera: 51enne di Pontecagnano vivo per miracolo

  • Maximall di Pontecagnano: arriva "Mondo Convenienza", nuovi posti di lavoro

Torna su
SalernoToday è in caricamento