Lavoratori in nero, due clandestini: chiuse attività commerciali nel Salernitano

I funzionari dell’Ufficio Ispettorato territoriale del lavoro hanno applicato maxi-sanzioni pecuniarie amministrative e adottato la sospensione delle attività d’impresa. Denunciati i responsabili

Alcuni funzionari dell’Ufficio Ispettorato territoriale del lavoro di Salerno hanno ispezionato due attività di ristorazione della provincia. All’esito degli accertamenti è stato rilevato l’utilizzo di 8 lavoratori in nero, 3 di nazionalità italiana e 5 di nazionalità extracomunitaria.

La scoperta

Due di loro erano anche sprovvisti di permesso di soggiorno e quindi presenti clandestinamente sul territorio italiano. I funzionari hanno cosi applicato maxi-sanzioni pecuniarie amministrative e adottato la sospensione delle attività d’impresa. Denunciati i responsabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente sulla Cilentana, muore anche la 17enne di Albanella

Torna su
SalernoToday è in caricamento