Incidente mortale a Praiano, tutta la Costiera a lutto per Pietro

Dolore immenso, per la tragica scomparsa del 15enne, amato e benvoluto da tutti: fiume di messaggi di cordoglio

Pietro

Increduli, i residenti della Costiera Amalfitana, per il tragico incidente che ha spezzato la vita del giovanissimo Pietro Villani, promessa del calcio e amante dello studio e della vita. A soli 15 anni, purtroppo, nella notte trascorsa, è stato vittima di uno scontro a Vettica di Praiano, a bordo dello scooter guidato da un altro giovane: fatale, per lui, l'impatto con la moto. Inutili i soccorsi: Pietro è spirato poco dopo l'arrivo in ospedale. Il sindaco di Praiano, Giovanni Di Martino, ha trascorso tutta la notte a Castiglione, per restare accanto ai genitori del ragazzo. Innumerevoli, i messaggi di cordoglio.

 

E’ davvero troppo difficile trovare le parole giuste per esprimere i sentimenti di dolore e sgomento che ognuno di noi ha provato nell’ apprendere la triste notizia della scomparsa di Pietro, così giovane, strappato alla vita, ai suoi cari ed ai suoi sogni di adolescente.

Il Sindaco, l’Amministrazione Comunale e tutta la comunità di Positano si stringono
intorno alla sua anima ed alla famiglia

Toccante, anche il pensiero scritto dal noto pasticciere Sal De Riso


Quella di oggi avrebbe dovuto essere una splendida domenica di metà agosto, trascorsa tra il mare e le passeggiate. Una domenica di relax, dopo la calca di ferragosto. Avrebbe dovuto, ma non lo è. Nonostante il sole e le temperature estive, nei nostri cuori è calato improvvisamente l’inverno più freddo. Una telefonata improvvisa, le mille emozioni che si fanno spazio nella mente e tu che non riesci a comporre una frase di senso compiuto, ma ti esprimi a sospiri, a monosillabi, a esclamazioni.

La scorsa notte un destino crudele ha reciso troppo presto la vita di un giovane di Praiano, un ragazzo che militava nel Costa d’Amalfi come portiere, Pietro Villani. Da padre, ancora prima che da Presidente del Costa d’Amalfi, la mia prima reazione è stata di rifiuto: un genitore non dovrebbe mai vivere sulla sua pelle tragedie come questa, non è giusto, non è umanamente naturale! Ho passato in rassegna i volti di tutti (davvero tutti) i ragazzi che giocano nel Costa d’Amalfi, fino ad arrivare a quel ragazzo moro, bello, socievole, pieno di vita che difendeva la porta con i denti e con tutto l’entusiasmo dei suoi anni. Inseguiva una passione, come tutti i suoi coetanei. Il verbo al passato è un macigno che ora mi pesa sul cuore. La Costiera Amalfitana è un territorio poco esteso e il Costa d’Amalfi è una realtà aggregativa che unisce e porta avanti il sogno di uno sport sano e competitivo; ci conosciamo tutti e Pietro era il figlio di tutti noi.

Oggi è un giorno triste davvero. In queste situazioni il dolore e lo sgomento sono tali che nessuna parola, credo, potrà mai essere di conforto. Ho il volto di Pietro fisso nella mente da stamattina e non me ne capacito, non lo accetto. Un forte abbraccio ai genitori, che Dio possa darvi la forza di andare avanti.

Ancora, l'istituto superiore Marini Gioia di Amalfi da lui frequentato:

Una triste notizia ha sconvolto la nostra comunità scolastica. Nel ricordare gli indimenticabili attimi vissuti insieme, ci stringiamo, commossi, alla famiglia ed a quanti hanno amato e conosciuto il giovane Pietro. Un abbraccio silenzioso che vuole esprimere il nostro profondo dolore e la nostra umana vicinanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi concorso Regione Campania: ecco gli idonei alla prima fase

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura a Salerno, le onde invadono la spiaggia di Santa Teresa

Torna su
SalernoToday è in caricamento