Matrimonio gay in Argentina: lieto fine per Donato e Gustavo

"6 richieste di visto, 1 ricorso al TAR e 1 interrogazione parlamentare dopo… Ce l'abbiamo fatta!": Donato Califri Burga e Gustavo Burga vincono la loro battaglia

La coppia (foto Facebook)

"6 richieste di visto, 1 ricorso al TAR e 1 interrogazione parlamentare dopo… Ce l'abbiamo fatta!": Donato Califri Burga e Gustavo Burga dopo "un assurdo ostruzionismo", come l'ha definito la presidente di Arcigay, Ottavia Voza, "condito di evidente omofobia", sono insieme, in Italia. Ad annunciare il loro lieto fine, lo stesso Donato, 20enne salernitano, sulla sua pagina Facebook dove ha espresso il suo entusiasmo per aver riabbracciato suo marito, il 23enne peruviano con cui è convolato a nozze nel 2014, in Argentina.

Per una serie di cavilli burocratici non hanno potuto subito trasferirsi insieme nella loro casa a Mercatello, a Salerno. L’odissea dei due ragazzi, però, è finita nel modo sperato dalla coppia e da quanti avevano preso a cuore la loro storia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Paura a Battipaglia, rapinato un supermercato: donna ferita

  • Blitz dei Nas in un deposito a Salerno: maxi sequestro di bottiglie d'acqua

Torna su
SalernoToday è in caricamento