Dalle catene a San Marzano all'area attrezzata nel bolognese: Maya ricomincia a vivere

La bertuccia salvata, ora vive nel bolognese, all’interno del Centro Recupero Fauna Selvatica di Monte Adone, a Sasso Marconi. A farle visita, Alfredo Riccio della Lega nazionale per la difesa del cane, con Paolo Bernini, deputato del Movimento 5 Stelle

Maya con gli animalisti

Ha vissuto in catene per anni, in un parcheggio di San Marzano sul Sarno, ma poi è stata salvata dagli animalisti, Maya, la bertuccia di quindici anni, anemica e con problemi epatici. La scimmietta oggi vive nel bolognese, all’interno del Centro Recupero Fauna Selvatica di Monte Adone, a Sasso Marconi. A farle visita, Alfredo Riccio della Lega nazionale per la difesa del cane, con Paolo Bernini, deputato del Movimento 5 Stelle che hanno preso a cuore la storia di Maya, cambiandole la vita. 

Adesso la bertuccia, ospite nell'area attrezzata in Emilia Romagna, seppur con qualche cicatrice, ha iniziato la sua rinascita, in compagnia di altri esemplari. Tanta emozione e soddisfazione per gli animalisti che l'hanno salvata.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Gelo a Ricigliano, il parroco ai fedeli: "Celebro la messa a casa vostra"

  • Contursi Terme piange Mumù, il sindaco dei cani

Torna su
SalernoToday è in caricamento