Evade dai domiciliari per minacciare la moglie: 56enne finisce in carcere

L'uomo, residente a Casal Velino, è stato intercettato dai carabinieri. Voleva recarsi dalla donna con un'ascia per convincerla a tornare con lui. Ora è rinchiuso nella casa circondariale di Vallo della Lucania

Finisce in carcere con l’accusa di stalking un 56enne di Casal Velino già sottoposto agli arresti domiciliari. La vicenda inizia nei primi giorni di agosto quando la moglie di 40 anni, al termine dell’ennesimo litigio, decide di sporgere denuncia contro al marito presso la locale caserma dei carabinieri, ai quali racconta le violenze che subisce dal consorte. Poi va in ospedale e non torna più a casa, ma viene accolta in una struttura protetta.

L'epilogo

Soltanto che, qualche giorno fa, il figlio più grande telefona alla madre per avvisarla che il marito sta uscendo di casa con un’ascia per obbligarla a tornare con lui. A quel punto lei avverte i militari dell’Arma, che lo riescono a bloccare. Il 56enne finisce così ai domiciliari, ma più volte tenta di scappare. E, nei giorni scorsi, riesce a raggiungere il parcheggio del supermercato dove lavora la moglie. Immediato l’intervento delle forze dell’ordine che hanno informato l’Autorità Giudiziaria. Ora per lui si sono aperte le porte del carcere di Vallo della Lucania.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Roccadaspide, raccoglie castagne cadute sulla strada: minacciato con un'ascia per il "furto"

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Allaccio abusivo all'energia elettrica: torna libero il titolare del "Giardino degli Dei"

Torna su
SalernoToday è in caricamento