Castellabate, consegnata ai familiari la salma di Carlo Fulvio Velardi

Il giovane è tragicamente morto ieri a Punta Licosa precipitando sugli scogli dopo un volo di sette metri. La procura della Repubblica di Vallo della Lucania non ha disposto l'autopsia e la salma è stata consegnata alla famiglia

Sarà consegnata oggi ai familiari la salma di Carlo Fulvio Velardi, il giovane che ieri ha tragicamente perso la vita a Punta Licosa, nel comune di Castellabate, precipitando sugli scogli dopo un volo di sette metri. Il procuratore della Repubblica di Vallo della Lucania, infatti, non ha disposto l'autopsia, ritenendo sufficiente l'esame esterno eseguito nella serata di ieri dal medico legale. Stando a quanto si è appreso (sul fatto indagano i carabinieri) il giovane, che stava passeggiando insieme alla sorella, con la quale, unitamente ai genitori, era in vacanza nel centro cilentano, sarebbe precipitato sugli scogli a causa del cedimento di una staccionata in legno. A nulla sono valsi i tentativi di soccorso degli uomini del 118 e della guardia costiera: il ragazzo è probabilmente morto sul colpo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

Torna su
SalernoToday è in caricamento