Morte Chirichella, indagini per far luce sul decesso dell'assassino di Violeta

Il 48enne sarebbe stato affetto da una grave cardiopatia e necessitava di farmaci e cure che, secondo i familiari, non sarebbero state effettuate in carcere

Morì nel carcere di Foggia, lo scorso febbraio, Gimino Chirichella, il 48enne di Sala Consilina accusato dell’omicidio della compagna Violeta Mihaela Senchiu. Per comprendere le cause dell'improvviso decesso, i familiari hanno sporto denuncia presso la Procura della Repubblica di Foggia.

I dubbi

Il 48enne sarebbe stato affetto da una grave cardiopatia e necessitava di farmaci e cure che, secondo i familiari, non sarebbero state effettuate in carcere. Accertamenti in corso, dunque, per far luce sulla morte dell'uomo.

Potrebbe interessarti

  • Potassio: come assumerlo e perché fa bene a cuore, reni e ritenzione idrica!

  • Cos'è la scutigera e perchè non conviene ucciderla?

  • Fuga romantica per Sean Penn a Positano, paparazzato sullo yacht con Leila George

  • Chiazze marroni in mare, ad Ascea Marina: la denuncia di una lettrice

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sul Trincerone: Salerno si stringe attorno alla famiglia di Francesco, il cordoglio del sindaco

  • Speciale Ferragosto 2019: tutti gli appuntamenti e le occasioni di svago a Salerno e provincia

  • Maxi concorso della Regione Campania: al via le prove dal 2 settembre, il calendario

  • Ricoverata d'urgenza a 12 anni: muore nella notte la piccola Francesca, choc a Matierno

  • Incidente sul Trincerone, è morto il giovane portapizze: lutto a Salerno

Torna su
SalernoToday è in caricamento