Morte Luigi Serino, arrestato 53enne del posto

Si tratta di un 53enne che, secondo le testimonianze raccolte dai carabinieri, avrebbe colpito alla testa e al corpo la vittima, deceduta in seguito

E' stato condotto in carcere nella notte, dopo essere stato trattenuto in camera di sicurezza R. M., 53 anni, in relazione alla morte di Luigi Serino, avvenuta domenica pomeriggio a San Valentino Torio in seguito ad una lite generata da una banale partita a carte. A renderlo noto i carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore, agli ordini del tenente colonnello Gianfilippo Simoniello. I militari hanno riferito di aver raccolto testimonianze sulla dinamica della lite e "sui colpi inferti al corpo e al capo della vittima da parte di R. M.". La salma di Luigi Serino è a disposizione dell'autorità giudiziaria per l'autopsia. Secondo quanto riferito dai carabinieri l'ipotesi di reato a carico di R. M. è, al momento, quella di omicidio preterintenzionale.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Si spacciano per carabinieri e rubano in una casa ad Eboli: picchiati padre e figlio

    • Cronaca

      Tenta di uccidere la ex con un filo elettrico: dietro il gesto una storia di gelosia

    • Cronaca

      Presenze alberghiere, Salerno nei primi 40 posti della classifica

    • Cronaca

      Uomo preso a calci in faccia in un bar di Roccadaspide: si indaga

    I più letti della settimana

    • Lite sul Corso di Salerno, malore per una ragazzina

    • Mamma e figlia picchiate sul lungomare di Salerno, lo zio rivela: "Aggredite da bulli"

    • Rapina in una casa a Capaccio, neonato in ostaggio. I ladri al padre: "Dacci soldi o gli tagliamo la testa"

    • Invasione di ratti in via Vinciprova: venerdì sera da dimenticare per passanti e turisti

    • Balkan Express punta sull'aeroporto di Salerno: ecco le nuove destinazioni

    • Madre e figlia aggredite sul lungomare, il post choc dei bulli: "Siamo famosi"

    Torna su
    SalernoToday è in caricamento