Salerno, quattro medici a processo per la morte del parrucchiere dei vip

La prima udienza si terrà il prossimo 19 novembre davanti al giudice monocratico D’Agostino della prima sezione penale del Tribunale di Salerno come disposto ieri dal gup Mastrangelo al termine dell’udienza preliminare

Dovranno difendersi in un processo i quattro medici che presero in cura  il coiffeur Umberto Schettino, 45 anni, deceduto, nel gennaio 2018, nel reparto malattie infettive dell’azienda ospedaliera universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”. La prima udienza si terrà il prossimo 19 novembre davanti al giudice monocratico D’Agostino della prima sezione penale del Tribunale di Salerno: lo ha stabilito, ieri, il gup Mastrangelo al termine dell’udienza preliminare. 

L'inchiesta

Schettino si era rivolto al Ruggi per una presunta malattia cardiaca: poi la situazione precipiò dopo l'ultima aspirazione di liquido dai polmoni  A presentare denuncia, subito dopo il decesso, fu la moglie del parrucchiere con l’obiettivo di fare chiarezza sulle reali cause che hanno portato alla morte del marito. Di qui l’apertura del fascicolo di indagini da parte della Procura. Ieri il rinvio a giudicio per i quattro camici bianchi salernitani.   

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Roccadaspide, raccoglie castagne cadute sulla strada: minacciato con un'ascia per il "furto"

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Allaccio abusivo all'energia elettrica: torna libero il titolare del "Giardino degli Dei"

Torna su
SalernoToday è in caricamento