martedì, 29 luglio 27℃

Morte Vittorio Pierro nel Calore a Felitto, si attende l'autopsia

L'esame autoptico sul corpo del giovane trovato nel Calore, disposto dal pubblico ministero Colamonici, sarà eseguito presso l'ospedale Santa Maria della Speranza di Battipaglia dal medico legale Cornetta

Redazione 16 agosto 2012

Si chiamava Vittorio Pierro il giovane trovato morto nel fiume Calore ieri mattina, nel territorio comunale di Felitto. In giornata il medico legale Cornetta, su disposizione del pubblico ministero Colamonici presso la procura della Repubblica di Salerno, eseguirà l'autopsia sul corpo del ragazzo. Il giovane, 21 anni, è stato trovato cadavere ad una profondità di circa due metri da un turista che ha prontamente dato l'allarme. Sul posto si reano prontamente recati i carabinieri della compagnia di Agropoli, agli ordini del capitano Raffaele Annicchiarico e i vigili del fuoco per il recupero del corpo.

Secondo quanto si è appreso il giovane Vittorio Pierro si era recato presso la diga del fiume Calore, nota località turistica, insieme ad un gruppo di amici. La morte del giovane risalirebbe alla notte tra il 14 e il 15 agosto: il corpo, stando a quanto trapelato, non presenterebbe segni di violenza. I carabinieri nella giornata di ieri hanno ascoltato le testimonianze degli amici del 21enne che hanno dichiarato di essere giunti nella zona nella serata di martedi.

Annuncio promozionale

Dopo aver consumato il pasto serale ognuno ha deciso di andare a dormire, chi in auto, chi nei sacchi a pelo. E solo ieri mattina, quando il turista li ha svegliati, hanno appreso della tragica fine del loro amico. Gli inquirenti non escludono alcuna ipotesi, compresa quella di un malore che avrebbe stroncato il ragazzo che avrebbe deciso di tuffarsi nel fiume Calore. Solamente l'autopsia, tuttavia, potrà chiarire le cause del decesso.

Vittorio Pierro
Felitto
decessi
morti
Tragedia

Commenti