Guerra agli incivili, piovono nuove multe per chi abbandona rifiuti

Non demordono, i caschi bianchi, dalla loro tenace battaglia contro l'inciviltà: nel corso delle operazioni, infatti, i vigili hanno multato altre quattro persone che abbandonavano rifiuti sul suolo pubblico

Sacchetti di rifiuti

Prosegue senza tregua, la guerra all'inciviltà nella nostra città. Nonostante le multe e il singolare e discusso deterrente messo in campo dal Comune che ha deciso di rendere noti i nomi delle persone sorprese ad abbandonare rifiuti e quant'altro per strada, infatti, alcuni cittadini con scarso senso civico, continuano a sporcare Salerno.

Nuove multe da 500 euro sono spettate a due cittadini non residenti che sversavano rifiuti su suolo pubblico e ad altri due stranieri residenti che non rispettavano la raccolta differenziata. I caschi bianchi, inoltre, nell'ambito delle attività di quest'oggi, in particolare, hanno deferito all'autorità giudiziaria una ladra di origine rumena ed hanno sequestrato degli strumenti musicali ad un gruppo di questuanti non autorizzati.

 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Evasione fiscale: sequestro per oltre 1 milione a una società del salernitano

  • Cronaca

    Nocera Inferiore, aggrediti due infermieri in ospedale: si indaga

  • Cronaca

    Nessuno andrà in prigione per la morte di Franco Mastrogiovanni

  • Cronaca

    Stalking a Nocera: scatta il divieto di avvicinamento per una 50enne

I più letti della settimana

  • Montecorvino Rovella, pacco bomba al collaboratore del sindaco: è grave

  • Colta da malore a Battipaglia: muore ragazza di 25 anni

  • Scossa di terremoto 3.1 a Battipaglia: paura tra gli abitanti

  • Pacco bomba al collaboratore del sindaco, eseguito l'intervento chirurgico: le condizioni del 29enne

  • Pacco bomba, Delli Bovi ha il timpano destro lacerato: il nuovo bollettino del Ruggi:

  • Lutto cittadino a Roccadaspide: muore ragazza di 27 anni

Torna su
SalernoToday è in caricamento