Muore a 8 mesi: sul corpo lesioni e lividi, genitori indagati per omicidio

L’autopsia sarà effettuata lunedì pomeriggio e servirà a chiarire anche le cause del decesso. Quartiere sotto choc

Indagati per concorso in omicidio, i genitori di Iolanda, la bimba di otto mesi di Sant'Egidio del Monte Albino, morta presso l'ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Si tratta di un atto dovuto per poter effettuare esami specifici, in primis l’autopsia. Il corpicino della vittima presentava lesioni, lividi, ecchimosi ed escoriazioni.

La ricostruzione

Come riporta l'Ansa, la piccola, residente nel quartiere San Lorenzo, è arrivata intorno alle 3.30 già priva di vita nell’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore. I sanitari, dunque, hanno allertato le forze dell'ordine che hanno avviato le indagini. L’autopsia sarà effettuata lunedì pomeriggio e servirà a chiarire anche le cause del decesso.

Il quartiere sotto choc

Sotto choc, il quartiere in cui abita la famiglia della bimba, il cui papà ha avuto problemi di tossicodipendenza. La bambina aveva anche un fratellino, di circa due anni. La famiglia era attenzionata dai servizi sociali del Comune ma, come assicurato dal sindaco, Nunzio Carpentieri, mai nessuna denuncia di violenze subite era stata presentata agli enti competenti. Dolore.
 

Potrebbe interessarti

  • "Aiuto, abbiamo la casa invasa da serpenti": incubo per una famiglia di Teggiano

  • Battipaglia, serpente a spasso in via De Amicis: l'appello

  • Deve rinnovare la carta d'identità: l'ufficio che dovrebbe essere aperto è chiuso, la denuncia di una lettrice

  • Mare sporco a Salerno: denunce e proteste dei cittadini

I più letti della settimana

  • Incidente a Giovi: auto finisce in un precipizio, 4 feriti gravi. Scannapieco in pericolo di vita

  • Lutto a Salerno, morto il medico-pediatra Luca Budetta

  • Tragedia in Costiera Amalfitana: uomo si impicca a Vettica

  • Colto da malore appena arriva in azienda: morto 49enne ad Atena Lucana

  • Diagnosticato il linfoma di hodgkin all'arcivescovo emerito Moretti: "Mi sento in un mare di preghiere"

  • "Aiuto, abbiamo la casa invasa da serpenti": incubo per una famiglia di Teggiano

Torna su
SalernoToday è in caricamento