Dispositivi medici, blitz dei Nas in depositi farmaceutici a Salerno: sequestro per 6mila euro

I controlli sono stati effettuati anche a Bari, Bologna, a Catanzaro e nel Viterbese dove sono stati scoperti olio raccolto in cisterne decadenti e riso conservato tra escrementi, ricariche per sigarette elettroniche confezionate abusivamente

Foto di repertorio

Blitz dei Carabinieri del NAS in alcuni depositi farmaceutici a Salerno: i militari hanno sequestrato 140 dispositivi medici, per un valore totale di circa 6.000 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Controlli a tappeto

Sono scattati contemporaneamente in altre città italiane. Sono stati scoperti olio raccolto in cisterne decadenti e riso conservato tra escrementi, ricariche per sigarette elettroniche confezionate abusivamente. Carabinieri del Nucleo per la Tutela della Salute di Torino ha sequestrato 240 tonnellate di riso stoccato all'interno di due magazzini nei quali sono state rinvenuti escrementi di animali e piume di volatili. Nas e Asl di Bari hanno unito le forze portando al sequestro di oltre 3 tonnellate di olio extravergine per un valore di mercato di quasi 3,5 milioni di euro: era conservato all'interno di 30 cisterne interrate in pessime condizioni igieniche, con residui organici sulle pareti, tracce di scrostature, mancata manutenzione e presenza di detriti. A Catanzaro, in un negozio specializzato nella rivendita di sigarette elettroniche, sono stati sequestrati quasi 700 confezioni di ricariche per un valore di circa 6.000 euro: erano state preparate abusivamente nello stesso esercizio commerciale e prive delle previste indicazioni di legge. A Bologna, nell'ambito di controlli nel campo dell'estetica sono stati messi i sigilli a due apparecchiature per il trattamento degli inestetismi della pelle, prive delle dichiarazioni di conformita' e del marchio CE, per un valore di 4.000 euro. Oltre 200 prodotti cosmetici non autorizzati alla commercializzazione sono stati sequestrati, invece, in provincia di Bari. Mentre in alcuni depositi farmaceutici a Salerno sono stati sequestrati 140 dispositivi medici, per un valore totale di circa 6.000 euro. Nel Viterbese infine i Carabinieri hanno sequestrato oltre 7 quintali di prodotti fitosanitari con etichette non conformi alla normativa, per un valore complessivo di 152.000 euro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

  • Mare con schiuma gialla e meduse morte tra Pontecagnano e Battipaglia

  • Covid-19, De Luca: "In Campania fatto miracolo". E annuncia: "Vaccino contro tumore"

  • Coronavirus, nuovi 10 contagi in Campania: il bollettino

Torna su
SalernoToday è in caricamento