Assenti dal posto di lavoro: indagati e trasferiti due dipendenti dell'ospedale

Le indagini condotte dalla Guardia di Finanza di Nocera Inferiore e dalla Procura. I due, attenzionati da tempo, erano assenti sul posto di lavoro, pur risultando in servizio con tanto di registrazione del badge. La direzione li ha trasferiti

Risultavano al lavoro, ma in realtà erano altrove. Non a svolgere le loro mansioni e dunque, fuori dall’ospedale. Per questo sono stati trasferiti ad altre mansioni, oltre che denunciati a piede libero e formalmente indagati per truffa. E’ questo il risultato di un lavoro silenzioso condotto dalla Guardia di Finanza di Nocera Inferiore, agli ordini del capitano Andrea Solinas. Il tutto coordinato dalla procura nocerina. Stando a quanto raccolto dagli inquirenti, i due dipendenti - un infermiere di reparto e un funzionario amministrativo - pur timbrando e segnando con badge l’inizio del loro turno, risultavano poi assenti durante le ore di lavoro. L’attività investigativa è durata settimane, generata tra l’altro da segnalazioni interne dell’ufficio che vigila sul personale dell’Umberto I. I due erano in realtà già attenzionati: il lavoro di incrocio dati con le ore legate alle mansioni d’ufficio e di reparto, con tanto di riscontro sul posto, hanno portato le fiamme gialle a redigere un’informativa, inviata nella fase finale al magistrato che coordina l’indagine.

I due, indagati, rischierebbero l’interdizione dai pubblici uffici, dopo essere stati trasferiti. Da tempo l’ospedale nocerino lavora fianco a fianco con le forze dell’ordine e l’ispettorato del lavoro. Una collaborazione che mira a stanare non solo presunti "furbetti", ma anche ad evidenziare altre irregolarità a seconda dei settori, come la regolamentazione dei turni di straordinario e la questione pulizia. Un primo risultato di questa collaborazione si ebbe nel 2014, con due indagini parallele concentrate su straordinari gonfiati e dipendenti sospettati di assenteismo. In quel caso, si scoprì che molti timbravano ore in più per gonfiare le buste paga, senza però onorare con la presenza quell’aggiunta decisa in una fase iniziale. Cinque furono in quel caso i funzionari sospesi. La nuova attività era in corso da tempo, legata a sua volta a controlli che le forze dell'ordine non hanno mai smesso di effettuare sull’ospedale di Nocera Inferiore.       

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia all'Università di Fisciano: giovane precipita dal parcheggio multipiano e muore

  • Grave incidente in autostrada, all'altezza della barriera di San Severino

  • Suicidio all'Unisa, il cordoglio di Loia: in arrivo tre psicologi per gli studenti

  • Tutti in fila per Van Gogh: ingresso gratuito alla mostra immersiva

  • Ex coppia di Pontecagnano a "C'è Posta per te": Federica dice no a Salvatore

Torna su
SalernoToday è in caricamento